Previsioni Meteo, Calabria e Sicilia nella morsa del super caldo per altre 48 ore: domani la giornata peggiore, oltre +45°C [DETTAGLI]

Previsioni Meteo: altre 48 ore di gran caldo in Calabria e Sicilia, domani il giorno peggiore con picchi di +45°C

CaldoPrevisioni Meteo- Se la giornata di ieri 28 giugno ha avuto due forti criticità dal punto di vista meteorologico, la prima legata alla acuta fase di maltempo che ha coinvolto il Centro-Nord, la seconda quella legata alle temperature che hanno localmente superato in più località del Sud, la soglia dei +40°C fino a +43°C in Sicilia, resta alta l’attenzione sulle condizioni del tempo in Italia, in modo particolare per l’ondata di calore che continua ad attanagliare il meridione. Ebbene, ad oggi sembra attenuarsi di molto la fase di instabilità sul Settentrione, relegando la giornata a fenomeni per lo più concentrati a ridosso dell’arco alpino e del suo entroterra prospiciente e se vogliamo al Nord-Ovest nel corso del pomeriggio. Rimane attiva invece, divenendo a tutti gli effetti preponderante, la seconda criticità, quella ben evidenziata stamane dalla mappe di tutti i principali centri di calcolo. Anche se per la giornata odierna infatti sembra spostarsi molto ad est l’asse anticiclonico, domani Venerdì 30 Giugno ed ancora Sabato 1 Luglio, l’isoterma di +25°C ad 850hPa si porterà nuovamente su Sicilia, Puglia, Basilicata e Calabria, facendo elevare per altre 48 ore i valori termici anche sopra la soglia fatidica dei +40°C. Il giorno più caldo sarà proprio domani, Venerdì 30 Giugno, con temperature ben più elevate rispetto a ieri: avremo picchi di +27°C ad 850hPa, il che significa temperature fino a +45°C in Calabria e Sicilia, soprattutto nella Sicilia orientale e nella Calabria centrale tirrenica. Catania, Siracusa, Barcellona Pozzo di Gotto, Capo d’Orlando, Cosenza, Vibo Valentia e Lamezia Terme saranno le città più calde, che certamente supereranno il muro dei +42°C/+43°C. Molto caldo anche in Puglia, Campania e Basilicata, seppur con temperature di qualche grado inferiori. Nel weekend, invece, l’atteso crollo termico con qualche episodio di instabilità.