Palermo, presentato il nuovo libro di Michelangelo Ingrassia

fotopresentazionelibromichelangeloingrassialesocietàoperaiepalermo080617bNell’ambito della rassegna “Una marina di libri”, è stato presentato presso il Gymnasium dell’Orto Botanico di Palermo il nuovo libro di Michelangelo Ingrassia dal titolo “Le società operaie di mutuo soccorso e la lotta per la democrazia in Italia. Storia di una sperimentazione politica”, pubblicato da Edizioni People & Humanities. L’autore, docente dell’Università degli Studi di Palermo, ha voluto ripercorrere nel volume la storia del mutualismo in relazione alla costruzione della democrazia in Sicilia ed in Italia, riscoprendo uomini e donne che si sono impegnati all’interno delle società operaie e nelle lotte per la libertà, dai Fasci Siciliani fino al movimento contadino antifascista ed oltre. A presentare il libro, un gruppo di personalità tutte della provincia di Messina: il docente universitario Antonio Matasso, che si è soffermato sugli aspetti storico-giuridici dell’esperienza mutualistica, il presidente del Coordinamento regionale delle società di mutuo soccorso siciliane Giuseppe Ciavirella, esponente della storica società operaia di Santo Stefano di Camastra, e l’editore Mauro Buscemi, originario di Sant’Agata di Militello, che ha moderato il dibattito. Un capitolo del libro è dedicato anche al rilancio del modello delle società operaie e di mutuo soccorso, alla luce della recente esperienza portata avanti dal governo Tsipras  e dal partito Syriza in Grecia, che si sono fatti promotori di una riforma del settore allo scopo di valorizzarne nuovamente in ruolo. Un ruolo, che alla luce di quanto sottolineato dai relatori intevenuti a Palermo e dallo stesso autore, assume un particolare significato in un contesto, come quello del Sud Italia e della Sicilia, i cui indicatori economici sono persino peggiori  di quelli greci. Prossimamente il saggio sarà presentato anche nelle sedi di numerose società operaie dell’isola e, in particolare, della provincia di Messina, dove ancora forte è il radicamento di tali sodalizi, originatisi grazie al contributo dei movimenti di massa sorti in Italia a partire dall’Ottocento, con particolare riferimento al mazzinianesimo ed al socialismo.