Oppido Mamertina: nascono i Giovani Democratici, Margherita Mazzeo il primo segretario

Oppido Mamertina: nascono i Giovani Democratici, Margherita Mazzeo il primo segretario

 giovani democraticiAd Oppido Mamertina nasce il Circolo dei Giovani Democratici. Si tratta del primo partito giovanile che prende vita nel comune preaspromontano. Nei giorni scorsi si è svolto il I Congresso del Circolo e i tesserati hanno eletto all’unanimità il primo segretario, vale a dire quella Margherita Mazzeo, attuale Presidente del Consiglio Comunale e membro del PD, promotrice dell’embrionale circolo cittadino oppidese. Durante l’assemblea si è poi intavolata una discussione sulle problematiche che riguardano da vicino i giovani e come questi possano essere coinvolti nella vita politica. Diverse le interessanti iniziative proposte dai soci che verranno poi vagliate nelle prossime riunioni. Dopo gli interventi dei giovani iscritti al circolo, che sentono forte l’esigenza di far sentire le proprie idee, è stato il turno del nuovo segretario che ha sottolineato quanto sia difficile essere giovani in questo preciso momento storico, in questo Paese, e soprattutto quanto sia complicato essere giovani impegnati in politica.  «Il mio impegno e quello di tutti i membri del Circolo sarà proprio quello di cercare di riavvicinare alla politica i giovani ormai disillusi da una realtà che troppo spesso li ha ignorati – ha dichiarato il neosegretario Margherita Mazzeo -. Siamo un gruppo di giovani a cui piace la politica, quella vera, la politica condivisa, una politica partecipata, una politica giovane. Crediamo che oggi più di ogni altro momento ci sia bisogno di fare squadra, di confrontarsi e di iniziare questo nuovo cammino insieme».

La discussione si è poi concentrata sull’impegno che i Giovani Democratici intendono assumersi nei confronti del Comune che versa in situazioni difficili e di essere da stimolo per l’attività del Circolo locale del PD, auspicandosi che il circolo appena nato possa diventare un punto di riferimento per la comunità, oltre che centro di aggregazione, per i tanti ragazzi che vogliono intraprendere l’impegno politico e sociale. A tal proposito si vogliono coinvolgere il maggior numero possibile di giovani oppidesi per dare una forte spinta che deve necessariamente arrivare da chi ogni giorno vive il territorio con l’intento di rendere quei ragazzi che hanno deciso di non fare le valigie e andar via, oggi spettatori passivi dell’azione amministrativa, protagonisti attivi nel determinare il futuro di Oppido Mamertina e di conseguenza il proprio avvenire.