Nuovo Ospedale Sibaritide, incontro Regione-Anas sulle soluzioni della viabilità

medicoSi è tenuto stamane, nella Presidenza della Cittadella regionale a Catanzaro, per come concordato nei giorni scorsi, un incontro tra il Compartimento Anas, la Presidenza della Regione Calabria e il Dipartimento regionale Infrastrutture, sulla questione riguardante la viabilità inerente al nuovo Ospedale della Sibaritide. L’Anas era rappresentata dal Capo Compartimento Giancarlo Luongo e dall’architetto Domenico Curcio, la Regione invece dal delegato della Presidenza alla Sanità, Franco Pacenza, dal Dirigente generale al dipartimento Infrastrutture e Rup del Nuovo Ospedale della Sibaritide, Domenico Pallaria e dal dirigente regionale al Settore Edilizia sanitaria, Domenico Gidaro. L’Anas – informa una nota dell’ufficio stampa della giunta regionale – ha manifestato la propria disponibilità a garantire una soluzione provvisoria già per le attività di cantiere che condividerà nei prossimi giorni con il Concessionario circa le diverse ipotesi di strutture rotatorie o di impiantistica semaforica. Nell’occasione, inoltre, l’Anas ha depositato alla Regione lo studio di fattibilità sulla soluzione definitiva riguardante la viabilità stradale d’accesso al nuovo ospedale. La Presidenza della Regione ha reso noto anche che con nota dello scorso 1 giugno il Concessionario ha trasmesso alla Sovrintendenza e alla Regione stessa la relazione preventiva riguardante i saggi archeologici effettuati e conclusi sul sito del nuovo ospedale al fine di consentire alla Sovrintendenza l’emissione del proprio parere. Tutto ciò dovrebbe permettere, già nei prossimi giorni, da parte della Sovrintendenza, il rilascio del parere di incidenza archeologica.