‘Ndrangheta, Gratteri in audizione in commissione Antimafia: “finita la ricreazione per le istituzioni calabresi”

NicolaGratteriE’ chiaro e decido come sempre il procuratore capo di Catanzaro, Nicola Gratteri, in audizione presso la commissione Antimafia: ” “un’indagine antimafia non può durare anni. Se voi calcolate che nella Procura di Catanzaro ogni sostituto ha 1550 fascicoli, mentre a Palermo ogni sostituto ha 200 fascicoli. Nessuno dei ministri che si sono succeduti o dei parlamentari si sono preoccupati per potenziare la procura di Catanzaro”. Sul Cara afferma: “la struttura è un indotto non solo sul piano economico ma anche sul piano elettorale”. “Per quanto riguarda il parco eolico – ha continuato il procuratore – questa volta nell’arco di un anno siamo riusciti a confiscarlo e farlo sequestrare quindi è entrato nel patrimonio dello Stato per un valore di 350 milioni di euro. Ha una grande redditività, è un grande guadagno per lo Stato. E’ un grande successo per la Procura distrettuale di Catanzaro. Per il futuro molte cose cambieranno, cambierà anche un pò di mentalità in Calabria e soprattutto da parte degli uomini delle istituzioni. Cambieranno passo e approccio perche’ per certi versi, esagerando, possiamo dire che la ricreazione è finita”.