‘Ndrangheta, arrestato a San Luca il latitante Giuseppe Giorgi detto “u capra”: era tra i più pericolosi d’Italia, si nascondeva da 23 anni [DETTAGLI]

‘Ndrangheta: arrestato nel reggino questa mattina uno dei latitanti più pericolosi d’Italia

Giuseppe GiorgiGiorno 02 giu 2017 ore 08.15 circa, in S. Luca (RC) via Costa, militari dipendente Reparto Operativo, collaborati da Squadrone Cacciatori Calabria, in esecuzione di ordine di carcerazione a seguito di condanna ad anni 28 e mesi 9 per i reati di associazione finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto Giorgi Giuseppe, nato S. Luca (RC) 06.03.1961, pluripregiudicato, ritenuto elemento di vertice della articolazione territoriale della ‘ndrangheta Romeo alias Staccu operante prevalentemente in S. Luca e con ramificazioni in tutta la provincia ed in altre in ambito nazionale ed internazionale, latitante di massima pericolosità inserito nel programma speciale di ricerca, irreperibile dal agosto 1994 allorquando si sottraeva ad o.c.c. in carcere.