Messina, ZES a Giammoro: la proposta di Mancuso nel decreto per la crescita del Mezzogiorno

Zona Economica Speciale a Messina, Mancuso: “adesso restiamo fiduciosi che la Regione Siciliana recepisce con celerità l’iniziativa legislativa”

MezzogiornoGrande soddisfazione viene espressa dal Senatore Bruno Mancuso per l’inserimento, nel decreto-legge n.91, recante disposizioni urgenti per la crescita economica del mezzogiorno, denominato “Resto al Sud” approvato dal Governo lo scorso 20 Giugno, di un capitolo apposito per il riconoscimento delle ZES (Zone economiche speciali). Il provvedimento prevede, oltre ad una serie di iniziative volte a sostenere le attività imprenditoriali dei giovani del Sud Italia nella propria terra d’origine, anche la possibilità di istituire zone economiche speciali nelle regioni di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sicilia e Sardegna. La proposta avanzata dal Senatore Mancuso e dall’onorevole Garofalo era finalizzata proprio all’istituzione di una Zes nell’area del distretto logistico-industriale dell’area della frazione di Giammoro di Pace del Mela. “Siamo davvero soddisfatti per la decisione del governo di sostenere un’iniziativa legislativa che abbiamo sostenuto, al Senato ed alla Camera, con grande convinzione – commenta Mancuso. Siamo certi che la Zona Economica Speciale possa rappresentare una straordinaria opportunità di crescita economica ed occupazionale per l’area industriale di Giammoro ma di riflesso per il territorio dell’intera Città Metropolitana di Messina. Attraverso tale misura si potranno attrarre investitori e garantire sviluppo e occupazione per i giovani. Ci abbiamo creduto ed abbiamo lavorato con forza per questa possibilità – conclude il Senatore di Alternativa Popolare – adesso restiamo fiduciosi che la Regione Siciliana recepisce con celerità l’iniziativa legislativa, individuando le aree per la realizzazione della Zes”.