Messina si accende per la Notte Bianca di S. Antonio: musica e spettacoli per le vie della città [FOTO e INTERVISTE]

Messina in festa: musica, cultura solidarietà per la Notte Bianca di Sant’Antonio

notte bianca s. antonio messina (8)Messina piena di vita per la Notte di Sant’Antonio. Stanotte sono stati moltissimi  i cittadini che hanno accolto con grande partecipazione la manifestazione  in onore del Santo, organizzata dal Comune e promossa da padre Mario Magro, Rettore della Basilica di S. Antonio. Una macchina organizzativa perfetta, le strade adiacenti alla chiesa per una notte sono diventate scenario di un grande spettacolo a cielo aperto. Musica, spettacoli, cori ed esibizioni hanno fatto da contorno al suggestivo scenario di Messina e i cittadini, anche per questa sesta edizione, hanno  dimostrato come sempre di gradire le iniziative che valorizzino la città. Presente all’iniziativa anche l’assessore alla Cultura Federico  Alagna, che ai nostri microfoni si è detto soddisfatto della perfetta riuscita dell’evento: ” abbiamo lavorato in sinergia affinchè tutto fosse organizzato nel miglior modo possibile. Noto con piacere che la strade sono piene di vita, di eventi culturali e sociali. Soddisfatti di vedere la città così partecipe“. Alla Notte Bianca ha partecipato con vivo entusiasmo  anche Sua Eccellenza Monsignor Fisichella, felice dell’iniziativa  ”che raccoglie l’identità della città“. “In questa occasione- ha detto il Monsignor ai nostri microfoni- la gente  si riappropria della strada per stare insieme, dimostrando di essere capace di guardare anche al futuro“. Immancabile per questo evento anche la presenza dell’associazione di volontariato S. Antonio e S. Annibale, che dalle 20.30 ha iniziato a servire ai passanti “Un panino per la Mensa”, e dell’associazione Walking Togheter, promotrice della solidarietà in sostegno dei progetti sanitari  per il Terzo Mondo. L’appuntamento con i festeggiamenti in onore del Santo proseguiranno per tutta la giornata di oggi.  Alle 11, nella Basilica di S. Antonio, verrà celebrato il Solenne Pontificale, e alle 19.30 seguirà la Processione del Santo con il Carro trionfale ed il Reliquario dorato di S. Antonio contenente le reliquie, dono della Basilica di Padova alla Basilica messinese, come segno della devozione al Santo. Il corteo religioso, cui prenderanno parte il sindaco, Renato Accorinti; l’assessore alle Politiche Culturali, Federico Alagna; e le altre autorità cittadine; si snoderà lungo le vie Ghibellina, Santa Cecilia, Cesare Battisti, Tommaso Cannizzaro, piazza Cairoli, viale San Martino, e ritorno lungo la via Santa Cecilia, dove i bambini del Piccolo Coro Antoniano canteranno il tradizionale Inno a S. Antonio. Alle 21, a piazza Annibale Maria, seguirà lo spettacolo dell’accensione musicale delle luminarie, e alle 21.30 si esibiranno le bande musicali “Giuseppe Verdi” di Faro Superiore e di Larderia Superiore.