Messina, il CUS Unime si aggiudica la seconda gara della finale playoff promozione per la Seria A2

A Messina il CUS Unime si è imposto contro il Pescara nella seconda gara della finale playoff promozione per la Serie A2

tribunaCon una grande partita e sospinto da una bellissima cornice di pubblico che ha gremito gli spalti della cittadella il CUS Unime si aggiudica gara 2 della finale playoff promozione per la Serie A2. 8- 7 il risultato finale con il quale i messinesi con grande merito si impongono sul Pescara Pallanuoto e riescono a pareggiare la vittoria dell’andata ottenuta dalla squadra abruzzese e rinviano, cosi, il verdetto definitivo della promozione a gara 3, prevista sabato 24 giugno a Pescara. Una partita bellissima, dura e tiratissima fino alla fine, giocata splendidamente dai ragazzi allenati da Mister Naccari, determinati fino alla fine a portare a casa il risultato. A contorno, sulle tribune, tantissimi tifosi hanno sospinto a gran voce i padroni di casa a raggiungere questo importante risultato. Partono benissimo i messinesi. Pronti via e Balaz, a poco più di un minuto dalla prima palla a due dell’incontro, mette la sua firma a referto. Pareggia poco dopo il mancino degli ospiti D’Aloisio ma poi fino alla fine della frazione i messinesi si impadroniscono del campo: la difesa fa buona guardia con La Tona che le para tutte mentre in avanti i padroni di casa si rendono sempre pericolosissimi, fino ad arrivare prima della sirena sul 3-1 in proprio favore grazie alla bellissima doppietta di De Francesco. Ad inizio di secondo parziale Pesca tenta di accorciare (gol di Provenzano) ma Namar porta di nuovo i suoi sul +2. Ed il CUS Unime allunga ancora a metà parziale con il sinistro imparabile di Aiello (scatenato oggi con 3 reti). Pescara non demorde e prima del cambio vasca riesce ad accorciare ancora con Di Fulvio (5-2).
La partita non è affatto chiusa ed il Pescara rialza la testa nella terza frazione: i messinesi rifiatano un pò e allargano le maglie in difesa; ne approfitta, cosi, la formazione ospite che, con una doppietta di DI Fulvio si porta sul 5-5 a 2.59 dalla terza sirena. La partita si accende: gli animi in acqua si scaldano mentre in tribuna sale altissimo l’incitamento dei tifosi, che esplodono in un urlo incontenibile quando ad 1 secondo dal terzo intervallo, Aiello con un gol dalla lunghissima distanza riporta avanti i suoi. Sulle ali dell’entusiasmo ad inizio quarta frazione Cama si esibisce in una rovesciata velenosissima che trafigge il portiere ospite (autore oggi di tante belle parate) e riporta il CUS Unime sul +2. Non c’è il tempo di rifiatare: nessuna delle due squadre si risparmia e Di Nardo riesce a riportare il Pescara sul -1. Toccherà di nuovo ad Aiello, a 4.40 dalla fine, il + 2 messinese ed allentare un pò la pressione ospite. Il finale è tutto da vivere: a 1.42 Provenzano riavvicina pericolosamente i suoi sul -1 (8-7), ma da qui fino alla fine il CUS riesce a difendere in maniera perfetta la propria porta e chiudere con la vittoria finale, regalandosi e regalando al proprio pubblico un’importantissima vittoria.
“Sono soddisfattissimo – commenta Mister Naccari a fine partita – volevamo riportare la serie in parità e ci siamo riusciti. Adesso ci aspetta un’altra difficilissima trasferta a Pescara, ma a questo punto è più che lecito poter credere alla vittoria finale. Abbiamo fatto una partita quasi perfetta, concedendo pochissimo all’avversario e sapendo colpire al momento giusto. Ce la siamo meritata veramente questa vittoria, di fronte ad un pubblico splendido: non capita spesso di vedere ad una partita di pallanuoto cosi tanta gente. I nostri tifosi ci hanno incitato dall’inizio alla fine e ci hanno dato una grossissima mano. Un grossissimo grazie va anche a loro”.