Messina, grandissimo successo riscosso per la Festa di Legambiente

A Ficarra in Provincia di Messina ha riscosso un grandissimo successo la festa organizzata dalla Legambiente

legambientePienamente rispettato il programma proposto dalle preparatissime guide dell’Ufficio Turistico Comunale di Ficarra che hanno accompagnato i visitatori per l’intera giornata festiva, nel piccolo – ma degno di ben maggiore considerazione -centro sito sui monti Nebrodi, a 450 metri s.l.m. sul fronte delle isole Eolie. Un contesto urbano caratterizzato da viuzze, palazzi nobiliari, ballatoi e affascinanti punti panoramici da cui è possibile ammirare verdi e incantevoli vallate di uliveti e noccioleti. Una giornata alla riscoperta di un patrimonio culturale artistico - architettonico, ambientale per far conoscere la storia millenaria, i costumi, le antiche tradizioni.

Dopo l’arrivo, reso agevole dal breve percorso autostradale (KM 76) con uscita a Brolo e la percorrenza di 10 km della Strada Provinciale 145 ammodernata, si è avuta l’accoglienza da parte degli accompagnatori turistici in Piazza “Lucio Piccolo”.

Una rapida sosta nei tre bar del paese, ed è subito  iniziata la lunga ed incessante passeggiata tra i pregevoli monumenti nonché visita anche di Ulivi Monumentali.  Dopo la Visita della Chiesa della Badia (con statua marmorea scuola Gaginiana, statue in cartapesta); si è svolto il cordialissimo incontro con il sindaco, avv. Gaetano Artale e con l’assessore Cappotto, nella sala conferenze annessa al Museo delle Marionette – ispirate alle celebri favole delle “Mille e una Notte”.

Qui il Presidente del Circolo dei Peloritani di Messina, Vincenzo Colavecchio, ed il Vice Presidente, Giovanni D’Arrigo, unitamente al Presidente del Circolo di Milazzo, Giuseppe Ruggeri, hanno espresso compiacimento agli Amministratori per la notevole e proficua politica di tutela ambientale, di valorizzazione delle tradizioni culturali e sociali, acquisizione al patrimonio comunale di beni privati di grande pregio, come i vari palazzi nobiliari, divenuti sedi di musei, tanto da poter condividere lo slogan “FICARRA: MUSEO DIFFUSO” che appare nello striscione della foto-ricordo della visita di Legambiente, nel pieno rispetto degli scopi della manifestazione.

La visita è proseguita all’interno del Museo del baco da Seta, con l’interessantissimo Allevamento del baco da seta - dove è stato possibile ammirare il ciclo biologico completo del baco da seta – emozionando i più anziani per i loro ricordi d’infanzia in cui tale attività era diffusa in molte delle nostre case, della Chiesa Madre Maria SS. Annunziata (con le sue statue marmoree del Gagini, un pressoché integro polittico Antonelliano, statue lignee del 1400 e tele settecentesche, per passare poi, con una impegnativa salita che è stata tuttavia percorsa anche dai soci anziani sino al Convento dei Frati Minori Osservanti, conosciuto come il Convento dei Cento Archi, per la sua imponenza, con i ruderi della chiesa S. Maria di Gesù, parco delle Rimembranze ove nello scorso secolo sono stati sepolti i caduti ficarresi della Prima Guerra Mondiale, e con all’interno il Museo della pietra arenaria, a cielo aperto, in fase di allestimento.

La pausa pranzo è stata effettuata tra le numerose e qualificate strutture del luogo, con piena soddisfazione dei partecipanti.

La visita di Ficarra è proseguita nel pomeriggio con la visita del pregevole, integro Palazzo Milio, con i ricordi della vita del poeta Lucio Piccolo, che ha dato ospitalità al cugino Tomasi da Lampedusa, il quale durante il soggiorno a Ficarra ha trovato numerose ispirazioni per il suo celebre romanzo “Il Gattopardo”.

Poi la nuova salita alla Fortezza Carceraria che ha sorpreso i partecipanti poiché non è affatto un rudere ma ospita il curioso museo dei Giochi Medievali ed un’ampia terrazza di eccezionale panoramicità.

C’è stato ancora da vedere, all’interno del Palazzo Busacca, che ospita Ceramiche artistiche e di uso domestico nelle tradizioni di Ficarra.

La manifestazione è stata pienamente apprezzata dai partecipanti, orgogliosi di avere scoperto un autentico gioiello culturale della Città Metropolitana di Messina.

In conclusione, dopo la bella visita a MISTRETTA, lo scorso 21/5/2017, alla riscoperta del borgo Millenario, dei suoi splendidi musei e Monumenti e della sua peculiare Valle delle Cascate, dopo la presente visita del 2/6/2017 – Festa della Repubblica – a FICARRA, il circolo Legambiente dei Peloritani di Messina ha ora in cantiere la terza iniziativa di PICCOLA GRANDE ITALIA prevista a TUSA, domenica 2/ luglio /2017, con Visita di alcuni monumenti di Fiumara d’Arte, Castel di Tusa con l’Atelier sul Mare del noto Mecenate, il concittadino Antonio Presti, l’Area Archeologica di Halaesa ed infine il centro Storico.