Messina, arrestati 3 giovanissimi che scatenavano il panico con violenze e aggressioni in pieno centro [NOMI e DETTAGLI]

Messina: i reati contestati ai 3 sono di tentata rapina pluriaggravata e lesioni personali aggravate in concorso ai danni di un cittadino extracomunitario

BRUNO Luigi

BRUNO Luigi

Ed ancora nel pomeriggio di domenica, i poliziotti arrestano in flagranza di reato due minorenni di 15 e 16 anni e Bruno Luigi, messinese di 19 anni, già arrestato dalla Polizia perché coinvolto nella rissa del 21 maggio scorso. I reati a loro contestato tentata rapina pluriaggravata e lesioni personali aggravate in concorso ai danni di un cittadino extracomunitario. In particolare gli agenti, a seguito di segnalazione per rissa a bordo di un autobus di linea ATM, intervenivano in località Paradiso, dove apprendevano dall’autista del mezzo che un cittadino straniero era stato aggredito da cinque ragazzi, due dei quali datisi alla fuga all’arrivo dei poliziotti, tre invece ancora sul bus, che venivano immediatamente fermati. La vittima, un venditore ambulante di 38 anni, confermava di essere stato aggredito, con pugni e calci, da cinque giovani, il cui intento era quello di impossessarsi della merce da lui venduta. Presentando una vistosa ferita sanguinante al volto veniva condotto presso il pronto soccorso del Policlinico dove gli veniva refertata la frattura delle ossa del naso e trauma bozza frontale guaribile in giorni 30. Inaudita violenza al tentativo di opporsi della povera vittima. Gli autori identificati ed arrestati venivano condotti rispettivamente i due minori presso il C.P.A del Viale Europa, Bruno Luigi presso la casa circondariale di Messina Gazzi a disposizione dell’A.G. Sempre nel weekend la Polizia di Stato ha effettuato il controllo di 133 veicoli, ha identificato oltre 200 persone e verificato la regolarità della sottoposizione ad obblighi (arresti domiciliari, detenzione domiciliare, sorveglianza speciale) di una ventina di persone circa.