Maxi controlli nel reggino: 25 denunce ed un arresto

GUASTELLA Maurizio cl.67Continuano i servizi di controllo straordinario del territorio disposti dal Comando Gruppo Carabinieri di Locri, finalizzati alla repressione dei reati predatori e, in particolare, ai furti di energia elettrica che negli ultimi anni stanno aumentando considerevolmente. In tale ambito, i Carabinieri delle dipendenti Compagnie di Locri, Roccella Jonica e Bianco,  hanno eseguito numerosi controlli, avvalendosi anche dell’ausilio del personale specializzato di “Enel Distribuzione S.P.A.”, al fine di contrastare la recrudescenza della citata fenomenologia criminale, focalizzando la loro azione nei comuni ove si è riscontrato il maggior consumo di corrente elettrica ingiustificato e non conteggiato, rilevato dalla strumentazione in dotazione al citato personale.

In tale ambito:

-        i Carabinieri della Compagnia di Bianco hanno denunciato 24 persone di età compresa tra 24 e 68 anni, per furto di energia elettrica. Gli stessi avrebbero istallato un magnete nel contatore di corrente elettrica delle rispettive abitazioni, al fine di eludere i reali consumi di energia elettrica. Il materiale, rinvenuto a seguito dei controlli, è stato sottoposto a sequestro;

-        i Carabinieri della Stazione di Gioiosa Jonica hanno denunciato per gli stessi motivi una 50enne del luogo, poiché, a seguito di un mirato controllo effettuato presso l’abitazione della donna, i militari dell’Arma hanno accertato un allaccio diretto alla rete pubblica, mediante appositi cavi collegati ad un palo dell’illuminazione pubblica, che sono stati sottoposti a sequestro.

Inoltre, nello stesso contesto:

-        i Carabinieri della Stazione di Locri hanno tratto in arresto GUASTELLA Maurizio, 50enne del posto, già noto alle FF.OO. in quanto destinatario di un ordine di esecuzione pena emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Locri. Lo stesso, come disposto dall’Autorità Giudiziaria, è stato sottoposto alla detenzione domiciliare presso la sua abitazione dove dovrà scontare una condanna a 6 mesi di reclusione per resistenza a pubblico ufficiale;

-        i Carabinieri del N.O.RM. della Compagnia di Locri hanno denunciato un 37enne di San Luca e un 35enne di Marina di Gioiosa Jonica, per guida in stato di ebrezza alcolica. Gli stessi sono stati sorpresi alla guida delle loro autovetture con un tasso alcolemico superiore ai limiti consentiti dalla legge.