L’Irritec Costa d’Orlando cede il passo tra le mura amiche alla Nuova Pallacanestro Nardo

Costa NardòLo spumante rimane in frigo. L’Irritec Costa d’Orlando cede il passo per la prima volta in stagione tra le mura amiche all’attrezzatissima Nuova Pallacanestro Nardo per 62-68 e rinvia la festa per la promozione in Serie B. La compagine del presidente Giuffrè si qualifica comunque come seconda nel girone B per gli spareggi della fase nazionale che si svolgeranno il prossimo weekend a Montecatini Terme e che premieranno due delle tre seconde di questi raggruppamenti post-stagionali. Partita dal grande pubblico al “PalaValenti”, con numerosi tifosi presenti ad incitare i propri beniamini. Il tifo granata risulta il vero sesto uomo in campo. I supporters di Nardò fanno sentire un calore superiore alla squadra pugliese rispetto al pur affezionato pubblico locale. Purtroppo, l’omologazione degli spalti del palazzetto orlandino non permette l’accesso a tutti gli appassionati di pallacanestro, con qualcuno costretto a rinunciare. Si registra anche qualche malore tra il pubblico a causa di un’insufficiente areazione di una struttura che risente di mancata manutenzione. La gara inizia con i pugliesi che cominciano meglio grazie ad un buon Provenzano. La Costa risponde appoggiandosi spesso sotto canestro con il positivo Caronna ma fanno fatica a trovare punti da fuori. Nel frattempo, tra gli ospiti si accende Stella, che con 9 punti nel primo parziale regala il vantaggio ai suoi, 16-24 al mini-riposo. Nel secondo quarto, la difesa paladina sale di colpi. Nardò mantiene il gap (21-29) tenendo difensivamente ma non segna mai. Un buon break di 10-0 dei biancorossi nei minuti finali del periodo vale così il sorpasso. All’intervallo è 31-29 Costa. L’inizio ripresa è un continuo botta e risposta tra le due formazioni. Da un parte Fazio e Caronna e dall’altra Stella e Bjelic cercano di portare avanti le rispettive squadre, con gli altri atleti sul parquet che segnano col contagocce. Il periodo, molto intenso ma non troppo spettacolare, si conclude sul 47-47. Nell’ultimo quarto, gli uomini di coach Condello sembrano portare dalla propria parte l’inerzia dopo una tripla di Bjegovic che vale il 52-47 ma Nardò si dimostra squadra matura e, nonostante un quintetto carico di falli, riesce a rimettere il muso avanti grazie ai soliti Stella e Bjelic. La Costa d’Orlando prova a reagire ma le pessime percentuali dall’arco e dalla lunetta puniscono i padroni di casa. L’ultima chance per Sgrò e compagni sarebbero i supplementari ma le conclusioni dei siciliani sono fuori bersaglio mentre gli ospiti mettono in ghiaccio l’incontro ai liberi. Finisce 62-68 per i granata, che possono brindare alla B. Per i paladini la prossima opportunità di centrare la promozione sarà a Montecatini Terme, tramite gli spareggi. Il sogno continua.

Irritec Costa d’Orlando-Nuova Pallacanestro Nardò 62-68

Parziali: 16-24; 31-29; 47-47; 62-68.

Irritec Costa d’Orlando: Ferrarotto ne, Marinello 3, Sgrò 3, Manfrè 1, Strati ne, Gambardella ne, Munastra, Antinori 2, Fazio 14, Caronna 17, Mancasola 9, Bjegovic 13. Coach: Giuseppe Condello.

Nuova Pallacanestro Nardò: Stella 26, Dell’Anna M., Provenzano 6, Bjelic 15, Dell’Anna D. 1, Fracasso ne, Chirico 11, Iacomelli ne, Durini, Polonara 9, Martino, Durante ne. Coach: Davide Olive.

Arbitri: Davide Mario Silvio Quadrelli di Cassano Magnago (VA) e Stefano Gusmeroli di Cantello (VA).