La Jolly Cinquefrondi riabbraccia un suo vecchio pupillo, da Modica ritorna Giovanni Chillemi

Jolly Pallavolo CinquefrondiTorna a difendere i nostri colori Giovanni Chillemi, pedina messa a disposizione di Mister Polimeni. Secondo schiacciatore in rosa dopo la riconferma di Dall’Agnol e primo volto “nuovo” nel roster rispetto alla scorsa stagione.  Schiacciatore dalle indubbie qualità tecniche con grosse doti nei fondamentali di seconda linea che  abbina a una grande intelligenza tattica, Giovanni rappresenta il prototipo di atleta, che soprattutto nel suo ruolo, tutti vorrebbero avere. A questo vogliamo aggiungere le sue grandi qualità umane dentro e fuori dal campo. Tutto questo e non solo ha fatto sì che Giovanni Chillemi ritornasse nella Jolly dopo lo strepitoso campionato della stagione 2013/2014 dove si dimostrò una pedina importante nello scacchiere di Mister Polimeni, contribuendo di fatto allo straordinario ruolino di marcia di 24 vittorie su 26 partite giocate in quel campionato. Nelle ultime stagioni Giovanni é stato a Modica (la sua città) dove ha dato equilibrio alla sua squadra prima come ricettore attaccante e poi nell’ultima stagione come opposto, risultando determinante per la salvezza della squadra Modicana. Subito dopo la firma sul contratto ecco le sue parole : ” Sono contento di poter ritornare a far parte di questa società che ha sempre lavorato bene e ottenuto ottimi risultati e che ha delle belle ambizioni di crescita nel mondo del volley. La Jolly mi ha sempre lasciato un ottimo ricordo perché l’anno in cui ho giocato qui mi sono trovato benissimo con tutti, dai dirigenti, allo staff tecnico e con i tifosi . È un paese dove si respira l’aria della pallavolo, dove c’è il palazzetto sempre pieno ed è una cosa che adoro. Sono sicuro che lavoreremo bene, perché mister Polimeni e la società sono professionisti e sono molto attenti a tutto; per questo è un ottimo posto dove poter crescere e migliorarsi sempre. La Jolly è una grande famiglia e sono contento di poterne fare di nuovo parte. Non vedo l’ora di cominciare questa nuova avventura”.