Iniziativa sul mondo dei minori a Catanzaro

FullSizeRender (1)Martedì 6 e mercoledì 7 giugno prossimi, nella sala convegni del Seminario San Pio X di Catanzaro, si terranno due momenti di celebrazione e approfondimento dedicati, da prospettive comuni, al mondo dei minori: la cerimonia di consegna dei premi per le scolaresche calabresi che si sono avvicinate a queste tematiche attraverso un progetto educativo e formativo denominato CIAK , giunto alla sua terza edizione, e un convegno che focalizzerà sulle famiglie in crisi, e quindi sui minori da tutelare. Martedì 6 giugno prossimo, a partire dalle ore 10, sono attesi circa 700 studenti da tutta la Calabria al Seminario San Pio X di Catanzaro per concludere il progetto educativo CIAK che vede l’adesione di diverse istituzioni tra cui il Tribunale per i Minorenni di Catanzaro, presieduto dal dott. Luciano Trovato, e l’Ufficio Scolastico regionale della Calabria, diretto dal dott. Diego Bouchè. Al progetto hanno aderito la Camera minorile distrettuale di Catanzaro e le Camere minorili di Cosenza e Lamezia Terme che hanno prestato la loro collaborazione, insieme a tanti altri volontari, nella realizzazione del progetto, con particolare attenzione alla simulazione dei processi, svolti direttamente nelle vere aule del Tribunale per i Minorenni di Catanzaro ed altri tribunali del territorio regionale. Il motto del progetto, infatti, è “Un processo simulato per evitare un vero processo”. L’iniziativa nasce dalla constatazione dell’efficacia che un’azione sinergica di scuola e giustizia può esercitare nella prevenzione del disagio giovanile e nello sviluppo e affermazione della cultura della legalità.

Il progetto è stato finalizzato alla “messa in scena” di veri e propri processi, che si tengono nelle aule del Tribunale, simulati dai ragazzi in collaborazione con gli operatori dello stesso Tribunale sulla base di un copione ispirato a casi reali particolarmente significativi, magari assemblando più vicende e in parte inventandone di nuove. Il tema dominante di cui si è dibattuto è il cyber-bullismo. Alla cerimonia parteciperà come ospite straordinario il prof. Luigi Fadiga, già presidente del Tribunale per i Minorenni di Roma, della sezione Famiglia della Corte di Appello di Roma, nonché Garante dell’Infanzia della Regione Emilia Romagna. Proprio il prof. Fadiga relazionerà nel corso della seconda giornata, sempre nel Seminario San Pio X di Catanzaro, a partire dalle ore 15, nell’incontro di studio dal titolo “Minori di famiglie in crisi: il ruolo dei giudici e dei servizi. Misure di sostegno, affido, adottabilità”. Oltre al prof Fadiga, nel convegno, coordinato dal Presidente del Tribunale per i Minorenni di Catanzaro, dott. Luciano Trovato, relazionerà anche il dott. Marco Chistolini, psicologo e psicoterapeuta. Questo convegno è organizzato dalla Scuola Superiore di Magistratura, dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Catanzaro, dall’Associazione italiana dei Magistrati per i minorenni e la famiglia, e dalla Camera minorile distrettuale “Polacco – Perrotta” di Catanzaro; ha il patrocinio dell’Ordine regionale degli Assistenti sociali e dell’Ordine regionale degli Psicologi. Avvocati ed assistenti sociali che parteciperanno all’incontro di studio riceveranno crediti formativi ai fini della formazione professionale.