Giustizia, Orlando: “su riforma contestazioni sbagliate”

processo“Sono soddisfatto della riforma del processo penale perche’ credo ci siano nuove condizioni per far funzionare un sistema che ha una complessita’ che va sostenuta con l’innovazione”. Lo ha detto il Ministro della Giustizia Andrea Orlando ospite a Castenedolo, in provincia di Brescia, alla presentazione del libro di Marco Follini “Noia, politica e noia della politica”. Sulle contestazioni delle Camere penali e di parte della magistratura Orlando ha detto: “Sono contestazioni che ritengo sbagliate. I magistrati protestano per la norma che impone che dopo la chiusura dell’inchiesta in tre mesi si deve stabilire l’archiviazione o il rinvio a giudizio”. “Credo – ha detto Orlando – che un fascicolo non possa rimanere aperto in eterno”. Sulle contestazioni degli avvocati: “Si lamentano per i processi in video conferenza, ma e’ gia’ una regola negli Stati Uniti e nel resto d’Europa. Non si sposta un boss da Reggio Calabria a Milano e si risparmiano risorse che possono essere messe altrove”.