Giustizia, Bernardini: “la separazione delle carriere è una legge sacrosanta”

processo“Riteniamo che questa sia una proposta di legge sacrosanta. Come partito radicale abbiamo iniziato da tantissimi anni a fare questa campagna e abbiamo raccolto le firme per un referendum che e’ stato votato nel 2000 e che non vincemmo solo perche’ all’epoca Berlusconi invito’ tutti ad andare al mare perche’ disse che le avrebbe fatte lui quelle riforme”. Lo ha detto Rita Bernardini, coordinatrice alla presidenza del Partito Radicale, a Taranto per promuovere la raccolta firme sulla separazione delle carriere dei magistrati e per sostenere la candidatura a sindaco di Massimo Brandimarte, ex presidente del Tribunale di sorveglianza. “In Italia – ha aggiunto Bernardini – non rispettiamo l’art. 111 della Costituzione che dice espressamente che il giudice deve essere terzo tra accusa e difesa. Quindi e’ la nostra battaglia storica come partito radicale. Siamo veramente contenti che l’Unione delle Camere penali l’abbia ripresa come iniziativa di legge popolare e la siamo sostenendo. Io e Sergio D’Elia domani saremo in Calabria per una carovana della giustizia per raccogliere queste firme anche li’. Ci sono province della Puglia – ha concluso Bernardini – che stanno andando fortissimo, come Brindisi, dove sono state raccolte piu’ di 1500 firme”.