Elezioni Comunali: batosta per il M5S, fuori da capoluoghi di Regione e grandi città

Elezioni Comunali: batosta per il M5S,  tiene il Partito Democratico, rinasce il centro-destra con l’asse tra Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d’Italia, si rivede la sinistra d’alternativa

elezioni-comunali-770x439_cIl M5S è il grande sconfitto delle elezioni comunali del 2017. Il partito fondato da Grillo arretra terribilmente: è, infatti, una sconfitta dai contorni pesanti in quanto il movimento è escluso dai ballottaggi di tutte le maggiori città al voto. Compresa Genova, la città del leader che si era detto sicuro del successo. E, in più, in quasi tutti i grandi centri il distacco dei candidati M5S dai primi due che andranno al ballottaggio (quasi ovunque di centrodestra e centrosinistra) è abissale. Per gli altri: tiene il Partito Democratico, quasi ovunque al ballottaggio, rinasce il centro-destra con l’asse tra Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d’Italia (anche se a livello nazionale i contrasti tra Berlusconi e Salvini sono palesi), si rivede la sinistra d’alternativa con ottimi risultati in varie città chiamate al voto. Su StrettoWeb tutti i risultati della notte degli spogli.