Crotone, Nicola rispetta la promessa: partito dallo Scida il tour in bici sino a Torino, ecco le “tappe”

Promettere e mantenere è una cosa che porta lontano. Partito dal teatro salvezza,  il viaggio in bici di Davide Nicola verso Torino

davide NicolaE’ partito questa mattina dallo stadio Ezio Scida di Crotone il viaggio dell’allenatore Davide Nicola sino Torino, e come tutte le promesse che si mantengono,  il debito del tecnico è gia in strada direzione Piemonte. Un uomo prima di un allenatore che ha ritagliato molto spazio nelle cronache sportive degli ultimi tempi  grazie soprattutto alla storica salvezza del Crotone calcio. Il suo nome è legato all’impresa, al sogno calabrese di provincia ed all’aspetto umano e personale che ha coinvolto, commosso e condiviso con tutti i suoi tifosi. Personalità da vendere, intelligenza, equilibrio e consapevolezza; ha girovagato l’Italia ad allenare squadre anche mediocri, ha superato la delusione delle sconfitte, è riuscito a giorie a crescere e a maturare, saggezza mista a determinazione ha plasmato il carattere e l’uomo che oggi noi tutti conosciamo. La lettera inviata virtualmente al figlio scomparso è un susseguirsi di emozioni e lacrime che accomuna qualsiasi essere umano,anche il più insensibile…. una testimonianza da preservare e tramandare a tutti i giovani.

danide-nicola-bici_Adesso di fronte alla salvezza insperata ed alla promessa fatta tempo fa, Davide Nicola non si è tirato affatto indietro, anzi il tecnico è già in strada, in sella alla sua bici sulla statale Jonica 106 direzione Taranto, tra il caldo torrido, chiacchere infinite con i suoi gregari e lunghi momenti di intima riflessione. Il percorso di 1.250 km seguirà la linea adriatica, da Crotone a Taranto, per passare da Bari, Pescara, Ancona con un successivo trasferimento a Livorno, verso Genova e poi Torino: un itinerario fortemente simbolico, che tocca molte città già conosciute nella sua carriera di calciatore ed allenatore. Suddiviso in nove “tappe” il tour terminerà a Vigone con arrivo previsto entro il 17 giugnoDavide Nicola in partenza in bici dalla Calabria verso Torino, per onorare la salvezza con il Crotone e la memoria del figlio. Ad accompagnarlo ci sono il cognato Paolo Boretto e il nipote Alessio Capello ed un componente dello staff tecnico del Crotone, Elmiro Trombino deciendo di dedicare il tour a due sportivi deceduti proprio mentre andavano in bici: il campione di motociclismo Nike Haiden e il ciclista Michele Scarponi. Nel suo percorso Nicola indosserà una speciale tuta della Zeus che esporrà in evidenza gli hashtag #crotonedascoprire e #volerevolare, quest’ultimo slogan a rimarcare l’importanza strategica dell’aeroporto di Crotone.

Nicola-figlioNulla è lasciato al caso, Nicola che, ha perso un figlio di 14 anni in un incidente in bici, ha voluto legare la sua promessa ad una iniziativa per sensibilizzare una tematica importante: la sicurezza sulla strada. Un viaggio che ha ricevuto il patrocinio di due Onlus, Aifvs (Associazione Italiana Familiari Vittime della Strada e di Fiab (Federazione Italiana Amici della Bicicletta), un viaggio duro ed impegnativo ma che siamo sicuri, riuscirà a godersi e superare nel migliore dei modi , come ogni avventura e con  il costante aiuto ….di chi non c’è più.
Fantastico mister!

“Promettere e mantenere è una cosa che porta davvero lontano”.
Pierre de Marivaux