Cosenza, il cantante Gegè Telesforo in visita dal sindaco Mario Occhiuto

A Cosenza il cantante e musicista Gegè Telesforo ha visitato questa mattina il sindaco Mario Occhiuto

mario occhiutoA Cosenza nella veste di ambasciatore Unicef, il cantante e musicista Gegé Telesforo questa mattina ha fatto visita al sindaco Mario Occhiuto accompagnato dal portavoce dell’Unicef Italia Andrea Iacomini e dalla presidente del Comitato Unicef di Cosenza, Paola Bianchi.

Subito dopo essere stato alla Città dei Ragazzi per una missione tra i minori migranti non accompagnati, il jazzista si è recato a palazzo dei Bruzi dove con un sentito trasporto ha spiegato al primo cittadino le finalità del progetto di cui è testimonial: “La musica è un linguaggio universale – ha detto – e come tale è per me un metodo educativo, non tanto per formare dei musicisti ma, in questo caso, delle persone che devono affrontare la vita”.

La presidente Bianchi dal canto suo ha tenuto a sottolineare che il progetto “Soundz for Children” in Italia parte proprio da Cosenza dove oggi, alla Città dei Ragazzi di via Panebianco, Telesforo e Iacomini hanno appunto incontrato i minori migranti non accompagnati che sono ospiti dello Sprar di Acquaformosa e di Acri.

“Sono felice di avere iniziato questo percorso dalla vostra città – ha sottolineato Gegé Telesforo al Sindaco – perché stamani abbiamo ricevuto una risposta straordinaria”. Occhiuto ha espresso ammirazione per l’impegno dell’artista in una iniziativa davvero lodevole, complimentandosi nel contempo con Paola Bianchi e Andrea Iacomini che lavorano per l’accoglienza delle diversità così come nella direzione della stessa Amministrazione comunale.

Non sono mancati, poi, gli elogi nei confronti della città: “Non venivo a Cosenza da un po’ di tempo – ha dichiarato Telesforo che si è dimostrato molto interessato alla realtà dei BoCs Art – L’ho trovata cambiata, ma cambiata proprio nell’atmosfera, tipica delle grandi città”.