Caltanissetta: sequestro beni a due soggetti contigui a “Cosa nostra” di Gela

Sequestro beni nei confronti dei coniugi Longo Valerio, 45enne originario di Hilden (Germania), e Rinzivillo Monica, 43enne di Gela

dia-3La Direzione Investigativa Antimafia di Caltanissetta ha eseguito un provvedimento di sequestro di beni emesso dal quel Tribunale – Sezione Misure di Prevenzione, su proposta del Direttore della D.I.A., Nunzio Antonio Ferla, nei confronti dei coniugi LONGO Valerio, 45enne originario di Hilden (Germania), e RINZIVILLO Monica 43enne di Gela (CL).

Gli stessi coniugi, nel dicembre 2006, erano stati coinvolti, unitamente ad altre 91 persone, nell’operazione “Tagli Pregiati”, nell’ambito della quale furono tratti in arresto e successivamente condannati, con sentenza passata in giudicato nel 2007, per associazione mafiosa, in quanto risultati imprenditori “di fiducia” e al “completo servizio” della famiglia gelese dei RINZIVILLO.

Il sequestro ha riguardato numerosi beni tra cui n. 6 attività commerciali operanti nel settore della costruzione, assemblaggio, montaggio e manutenzione di impianti industriali e chimici, con sedi a Gela (CL), n. 5 immobili, nonché numerosi rapporti bancari ed assicurativi.