Calabria, Orsomarso: “una regione sotto scacco dalle diatribe tra Democratici”

Il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Orsomarso dichiara: “Una Regione sotto scacco delle diatribe tra Dem”

fausto orsomarso“Vergognoso” non usa mezzi termini il Consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Fausto Orsomarso, per definire lo stallo in cui, oramai da più di due anni, versa la Regione Calabria sotto la guida del Pd e del governatore Mario Oliverio. Suo malgrado il Consigliere regionale si vede costretto ad intervenire ancora una volta sulla Sanità che continua ad essere protagonista dello scarica barile tra amministratori, commissario e vice. “La contrapposizione interna vergognosa – ripete Orsomarso – tra nominati della stessa parte politica blocca le assunzioni in modo ignobile dopo anni di sacrifici e dopo le tante promesse irresponsabili di Oliverio e della sua compagine. Ed intanto i Punti di emergenza continuano a registrare il tutto pieno con ore interminabili di attese per chi è costretto a recarsi con urgenza nei presidi sanitari. Dove sono finiti quei sindacati dei medici e paramedici che organizzavano giustamente assemblee per evidenziare la carenza di organico proprio ora che abbiamo l’opportunità di poter sbloccare il turnover? Non si ferma alla Sanità Orsomarso, ma punta l’indice anche verso quei sindacati che “si sono svegliati dopo quasi tre lunghi anni di Governo del nulla” ed ancora, nell’esternare la sua vicinanza agli operatori del settore agricolo che nei giorni scorsi si sono recati nella città capoluogo per protestare contro l’immobilismo della Regione, fa notare come non sia certo apprezzabile l’atteggiamento di certi esponenti che siedono tra i banchi della maggioranza Oliverio.

È incredibile come si tenti di giocare più parti in commedia partecipando alla manifestazione di Coldiretti che non fa altro che certificare quello che in Consiglio e fuori dal Consiglio come opposizione stiamo dicendo da tempo: questa è una Regione immobile sotto scacco delle diatribe interne del Pd e dei suoi alleati”. Ed in ultimo l’invito di Orsomarso è diretto ai colleghi della maggioranza: “Anziché manifestare contro se stessi vengano in Consiglio a votare la sfiducia a questo Governo regionale”.