Calabria, il 5 giugno le istituzioni scolastiche della rete “Corresponsabili nell’educare … verso scelte ben orientate e consapevoli” in Regione

Il 5 giugno presso il Consiglio Regionale della Calabria si incontreranno le istituzioni scolastiche della rete “Corresponsabili nell’educare … verso scelte ben orientate e consapevoli”

consiglio regionale della calabriaGiorno 5 giugno alle ore 9:00 presso il Consiglio Regionale della Calabria  le Istituzioni scolastiche (I.C.di Motta San Giovanni, Dirigente Scolastico  Teresa Marino – Istituto Capofila; Istituto Paritario Onnicomprensivo Campus San Vincenzo – de Paoli, Dirigente Scolastico  Bruno Demasi; I.C. di Montebello Jonico, Dirigente Scolastico  Fortunato Praticò; I.C. di Bova Marina- Condofuri,  Dirigente Scolastico  Irene Mafrici; I.C. di Brancaleone – Africo, Dirigente Scolastico Antonella Borrello) della rete “Corresponsabili nell’educare … verso scelte ben orientate e consapevoli”, in partenariato con l’Università Mediterranea di Reggio Calabria – Dipartimento di Giurisprudenza ed

Economia-, con l’Unione Regionale delle Camere di Commercio della Calabria, con il Centro Reggino di Solidarietà e con le Proloco di Motta San Giovanni e Brancaleone promuovono l’incontro-formativo conclusivo  “Sviluppiamo idee … generiamo il cambiamento”. In tale occasione si favorirà l’incontro e il dialogo con testimoni d’impresa autorevoli che hanno saputo generare valore, lavoro,  bellezza nei loro territori di appartenenza mettendo a loro frutto i personali talenti, le conoscenze, le abilità. A seguire saranno presentate le idee d’impresa realizzate dagli alunni insieme ai docenti e ai tutor esperti  durante i laboratori creativi realizzati nell’ambito di un  progetto finanziato con decreto MIUR AOODRCAL.REGISTRO UFFICIALE(U).0020617.12-12-2016,  avente come finalità il Miglioramento dei processi di Continuità per l’Orientamento formativo,  attraverso  percorsi capaci di motivare gli studenti nella costruzione del proprio personale progetto di vita , per operare scelte consapevoli e responsabili.

Le esperienze hanno consentito ai ragazzi di maturare la competenza “Spirito di iniziativa e imprenditorialità”ovvero hanno  imparato a risolvere problemi, valutare opzioni diverse, rischi e   opportunità, a  prendere decisioni, ad  agire in modo flessibile e creativo, a  pianificare e progettare  per acquisire una visione sistemica della società  attraverso la cultura d’impresa.