Barcellona Pozzo di Gotto, inaugurato il gruppo scultoreo “L’Universo della Luce, la Pace”

Ieri sera all’interno della villa comunale “Primo Levi” a Barcellona Pozzo di Gotto è stato inaugurato il gruppo scultoreo ”L’Universo della Luce, la Pace”

inaugurazione PietriniÈ stato inaugurato ieri sera, all’interno della villa comunale “Primo Levi” di Barcellona Pozzo di Gotto, il gruppo scultoreo “L’Universo della Luce, la Pace” realizzato da Mariano Pietrini, pittore, scultore e poeta barcellonese celebrato – nella settimana appena trascorsa – con una serie di iniziative che hanno spaziato dall’arte allo sport.

L’installazione dell’opera, che sorge in una delle grandi aiuole del Teatro Mandanici, risale al 2013 ed evoca significati trascendenti, “un rapporto continuo con Dio e con la natura”, per dirla con le parole della poetessa Graziella Lo Vano.

All’inaugurazione hanno partecipato il sindaco Roberto Materia, gli assessori comunali Ilenia Torre, Giusi Italiano, Angelo Paride Pino, Gianluca Sidoti e i familiari dell’artista.

“E’ un giorno importante per tutta la città. Anche se fisicamente non è più tra noi, le sue opere parlano per lui – ha affermato il primo cittadino ricordando Mariano Pietrini -. Gli siamo tutti riconoscenti: per la sua maestria, il suo talento e il suo desiderio di immaginare, attraverso l’arte, un mondo migliore”.

L’aiuola che circonda il gruppo di sculture è stata simbolicamente “adottata” dall’Associazione artistica culturale “A Rocca”, EProjectConsult e dal Parco Museo Jalari.

Il taglio del nastro è stato preceduto da alcuni passaggi altrettanto significativi: la cerimonia si è aperta con un momento musicale, in cui il cantastorie Nino Pracanica ha declamato alcune poesie di Pietrini, a seguire la benedizione della scultura da parte di don Vincenzo Puccio della parrocchia di Santa Venera. Infine, la scopertura del pannello esplicativo dell’opera, un gesto simbolico compiuto da Gisella Chiofalo, moglie del compianto artista.

Al termine della cerimonia si è svolta la premiazione del Memorial di calcio organizzato allo stadio Barone-D’Alcontres per ricordare i brillanti trascorsi calcistici di Pietrini, bandiera dell’Igea Virtus e della Pro Barcellona. Il torneo, riservato alla categoria pulcini, si è concluso con la vittoria della New Eagles 2000 di Galati Mamertino che ha battuto in finale la Promosport di Barcellona Pozzo di Gotto. Al terzo posto l’Orsa, altra storica formazione del Longano, e al quarto la Folgore Milazzo. A consegnare i trofei e le medaglie ricordo sono stati, tra gli altri, Santino Buglisi, del Comitato regionale Figc, Nino Grasso, presidente dell’Igea Virtus, e Matteo Milioti, vicepresidente dell’Ordine dei Dottori commercialisti ed Esperti contabili di Barcellona.

L’inaugurazione del gruppo scultoreo “L’Universo della Luce, la Pace” giunge al termine di un’intensa settimana dedicata a Mariano Pietrini. “Un artista originale, che ha studiato tutta l’arte del ’900 per poi creare un suo stile, lo stile Jalari: una fusione di forme diverse rivisitate in modo personale”, così lo ha ricordato Andrea Italiano, critico d’arte e membro del direttivo della Pro Loco “A. Manganaro”.

Grande affluenza di pubblico hanno fatto registrare le mostre allestite al Parco Museo Jalari, al Villino Liberty, presso la Galleria PROgetto CITTÀ e la Galleria d’arte dell’ex Pescheria. Molto partecipato il convegno di sabato scorso dal titolo “Mariano Pietrini e l’arte contemporanea nello sviluppo culturale del Territorio”, che ha visto intervenire nella sala congressi dei Giardini Oasi importanti relatori, tra cui il presidente della Fondazione “Fiumara d’Arte”, Antonio Presti. Bilancio ampiamente positivo, infine, anche per l’estemporanea artistica degli allievi dell’Accademia di Belle Arti “Leonardo Da Vinci” di Ficarra (Me), che si è svolta nell’Auditorium del Parco urbano “Maggiore La Rosa”, e per il laboratorio creativo, che ha coinvolto gli alunni della scuola media “Ugo Foscolo” di Sant’Antonino.