Automobilismo: massiccia presenza dei piloti della scuderia di Sambatello a Curinga

bis Antonio GramugliaSpiegamento di forze della scuderia “Piloti per Passione” alla seconda gara di campionato slalom calabrese organizzato, a Curinga, dall’ACI di Catanzaro con a capo Eugenio Ripepe. Infatti i 12 piloti reggini al via, nelle varie categorie, hanno dato battaglia sull’impegnativo percorso ottenendo importanti risultati in tutte le classifiche: assoluta, di gruppo e di classe. Non sono mancati gli inconvenienti alcuni dei quali risolti prontamente dal sempre presente ed indispensabile Ninni Fossato.  Nono  e decimo posto assoluto per Vincenzo Suraci (2 minuti, 37” e 01) e Nino Germanò (2 minuti, 37” e 58); Vincenzo Suraci ha conquistato anche il 1° di Gruppo e di Classe in S-S5; mentre in classe 1600 N podio tutto targato “Piloti per Passione” con Nino Germanò, Sergio Larocca e Giuseppe Aricò, nell’ordine  primo, secondo e terzo; secondo posto per Rocco Porcaro in RS-RS 1.6 che alla prima manche è rimasto senza la seconda marcia, nonché primo posto per Domenico Battaglia ed Antonello Gramuglia, rispettivamente in gruppo A 1300 e gruppo N 1300. Secondo posto per Carmelo Barbaro in A 1300 e Salvatore Lipari all’esordio stagionale con la sua A 112 S3. Quinta piazza per Ivan Filippone. Sfortunata la prova di Francesco Battaglia che, fermato dalla bandiera rossa a poche decine di metri dalla linea del traguardo, non è riuscito più a partire con la sua nervosa 306 RS Plus. Ottimo esordio per l’avvocato Vincenzo Barca di Oppido che a bordo della sua 500 ottiene un incoraggiante secondo posto in RS 1400. Domenica prossima di riposo prima della nuova partenza per la gara di Campionato Italiano Velocità Montagna di Morano del 9, 10 e 11 Giugno. Mentre – nel contempo – il direttivo della scuderia “Piloti per Passione”, con in testa il presidente dott. Giuseppe Denisi, è proteso  nei preparativi per l’organizzazione del 2° slalom di Gambarie in programma il 25 Giugno prossimo sul caratteristico tracciato Mannoli – Gambarie.

bis Vincenzo Suraci