Atto intimidatorio ad un consigliere comunale di Polistena (Rc), la solidarietà di Lorenzo Fasci

A Polistena in Provincia di Reggio Calabria l’avvocato Lorenzo Fasci ha difeso il Consigliere Comunale Roberta Corioni dagli atti intimidatori ricevuti la scorsa notte

polistena“Gli oscuri signori della notte si sono fatti rivedere a Polistena. La scorsa notte ignoti hanno tentato di incendiare l’autovettura del Consigliere Comunale avvocato Roberta Corioni, parcheggiata vicino alla sua abitazione. Siamo di fronte ad una prassi che via via si ripete nel tempo: atti intimidatori volti al ricatto; tentativi di seminare paura; di sovvertire la normale vita cittadina fatta di persone oneste con soprusi ed angherie. Conosciamo bene la compagna e consigliere comunale Roberta Corioni e sappiamo benissimo che non sono questi vili attentati che potranno dissuaderla dal suo impegno sociale e civile che porta avanti da anni e che ha trasferito nel ruolo istituzionale che ricopre nell’Amministrazione Comunale di Polistena da quando alle ultime elezioni è stata eletta Consigliere Comunale. Così come sappiamo che nessun passo indietro farà la stessa maggioranza consiliare presieduta dal Sindaco Michele Tripodi. Continuerà giorno dopo giorno a lavorare per consolidare a Polistena i principi di legalità e trasparenza, a combattere la delinquenza organizzata; a far si che Polistena continui a rappresentare nella Piana un esempio di buona amministrazione; di modello sociale da emulare ed imitare. L’Amministrazione è coesa e determinata così come determinata è la Sezione del PCI polistenese che affianca ed accompagna politicamente l’azione amministrativa della maggioranza a guida comunista. D’altronde il popolo Palestinese è composto dalla stragrande maggioranza da persone oneste che collabora per rendere la cittadina ogni giorno migliore e più vivibile e per questo isoleranno chi – esso sia – pensa di imporre la legge della violenza. Nell’occasione, oltre a manifestare pubblicamente la nostra solidarietà alla Consigliera Comunale Roberta Corioni, a stimolarla ad andare avanti più convinta di prima, ribadiamo l’impegno del Pci Calabrese nella lotta alla criminalità organizzata nel solco di una storia che ha condotto il PCI ad essere il Partito della Legalità, della solidarietà sociale e della giustizia civile e della democrazia”. E’ quanto scrive in una nota il segretario regionale del PCI, Lorenzo Fascì.