Ammodernamento e velocizzazione della linea ferroviaria jonica

linea ferroviaria jonicaIl Protocollo d’intesa , con l’accordo sottoscritto tra Regione Calabria, Rete Ferroviaria Italiana del Gruppo FS e Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti , prevede investimenti per 530 milioni di euro e il cronoprogramma di attuazione dei progetti per l’ammodernamento e la velocizzazione della linea ferroviaria ionica. L’investimento è finalizzato a: ● velocizzare la linea ferroviaria Jonica attraverso il completamento dell’istituzione del Rango di velocità “C”; ● alla soppressione di alcuni passaggi a livello presenti in punti particolarmente critici; ● al rinnovo con velocizzazione dei deviatoi; ● all’installazione di barriere antirumore nei punti di maggiore impatto sulle aree a più forte antropizzazione in conseguenza dell’aumento della velocità; ● al rinnovo dei binari ove sarà necessario; ● ai prolungamenti di alcuni sottopassi di stazione esistenti e alla costruzione di nuovi per rendere possibile l’effettuazione di movimenti contemporanei in alcune stazioni e facilitare l’accesso al mare, nei punti in cui maggiore è l’impatto dell’infrastruttura ferroviaria in termini di “cesoia” dei centri abitati; al ripristino del 4° Binario della Stazione di Melito P.S.; ● alla riqualificazione e rifunzionalizzazione delle stazioni con particolare attenzione a quelle con maggiore traffico; ● a tempi certi nell’esecuzione dei lavori; ● a nuovi treni, moderni e confortevoli. I lavori partiranno entro giugno 2017 , e si concluderanno in quattro anni. Attraverso questo investimento la zona jonica uscirà dall’isolamento. Finalmente si realizza una nuova ferrovia che, per quanto riguarda i collegamenti nazionali e il trasporto pubblico locale, sarà di fondamentale importanza perché, di fatto, si realizza la metropolitana di superficie lungo l’asse jonico. “Nel prossimo mese di giugno, al massimo a luglio, – viene inoltre riferito in un comunicato del Presidente della Giunta della Regione Calabria – presenteremo il cronoprogramma che stiamo definendo con il Concessionario della rete stradale ed autostradale di interesse nazionale, ANAS S.p.A.. degli investimenti che riguardano la viabilità. Abbiamo concentrato risorse sulla ferrovia e sull’asse viario. Stiamo lavorando anche per quanto riguarda l’area tirrenica. Siamo convinti che l’Alta Velocità debba arrivare fino a Reggio Calabria. In tal senso abbiamo già assunto, di concerto con il Governo, decisioni importanti che riguardano sia gli attuali che i futuri collegamenti. Stiamo investendo nel sistema aeroportuale”.