Al via il Festival delle Idee EuroMediterranee 2017: la vera emergenza è la non violenza

Al via il Festival delle Idee EuroMediterranee 2017:  la vera emergenza è la non violenza

LocandinaDal 30 giugno al 2 luglio 2017 torna a Perugia sotto il loggiato del Palazzo della Provincia in Piazza Italia il Festival delle Idee EuroMediterranee, evento dedicato alla promozione dell’identità mediterranea, alle migrazioni e al dialogo interculturale. FIDEM Festival è realizzato in collaborazione con il Comitato Interministeriale per i Diritti Umani del Governo Italiano e con il patrocinio di Regione Umbria, Assemblea Legislativa Umbra, Provincia di Perugia, Comune di Perugia, ANCI, ANCI Umbria, Università per Stranieri di Perugia, Università degli Studi di Perugia, Rai Umbria e Arci Perugia, segno dell’impegno e della chiara vocazione istituzionale di una manifestazione che sa quanto è importante il lavoro di advocacy presso gli amministratori territoriali, oltre che nazionali e comunitari. “La prima volta che abbiamo proposto il progetto alle istituzioni locali ci è stato risposto che in Umbria il mare non c’è – dice Manuela Vena, Presidente dell’Associazione Culturale FIDEM -. Noi sapevamo che sarebbe arrivato, perché i tempi stavano cambiando. E ora che il mare è arrivato anche qui nella terra di Francesco d’Assisi, precursore di pace e dialogo tra i popoli, non possiamo che fare nostra la sua grande lezione e affermare che l’Umbria è una regione che il mare ce l’ha dentro, messaggio sintetizzato nello spot che abbiamo realizzato per questa edizione 2017 e che trovate sul nostro sito internet”.

Il cartellone di quest’anno è ricco di eventi che si realizzano tutti sotto il loggiato della Provincia, a sottolineare l’importanza del dialogo pubblico in quell’agorà incastonata tra le sedi della Regione, la Provincia e la Prefettura, proprio quest’anno che l’edizione è dedicata a Giulio Regeni e alla promozione dei diritti umani e della pratica della non violenza. “Tra gli appuntamenti in programma, abbiamo l’onore di ospitare il Presidente del Comitato Interministeriale per i Diritti umani, Ministro Plenipotenziario Fabrizio Petri, che sarà nostro ospite sabato mattina alle ore 11.00 nella sala Brugnoli di Palazzo Cesaroni, dove si parlerà del ruolo delle autorità locali nella promozione dei diritti umani, assieme alla Presidente dell’Assemblea Legislativa Umbra, On. Donatella Porzi, alla sindaca di Assisi, Stefania Proietti, al rettore dell’Università per Stranieri, Prof. Giovanni Paciullo e al coordinatore della Tavola per la Pace, Flavio Lotti”, sottolinea Manuela Vena. Il programma, che punta a far riflettere quanto sia urgente la pratica della mediazione del conflitto, spazia da incontri dedicati alla geopolitica, come quello dedicato al conflitto siriano, al ruolo cruciale delle amministrazioni locali nelle pratiche di integrazione e di promozione dei diritti umani, alla presentazione di progetti di editoria indipendente che raccontano il melting pot con il tratto poetico e artistico delle graphic novel. Inoltre, in un tempo in cui l’Umbria è stata martoriata dai terremoti, apriremo ua finestra sul dramma della perdita del Luogo, inteso come ambiente sociale e familiare su cui si costruisce l’identità dei singoli e delle comunità, facendo il paio con il senso di perdita di identità che devono affrontare i richiedenti asilo in Italia. Il Festival ospiterà inoltre l’associazione tunisina Shams che si batte per la depenalizzazione del reato di sodomia in Tunisia e si chiuderà con la presentazione delle buone pratiche di integrazione portando al pubblico le testimonianze di operatori, imprenditori e richiedenti asilo che hanno effettuato un percorso di successo che li sta conducendo a una vera e prorpia osmosi con le comunità che li hanno accolti.

Il tutto verrà realizzato all’interno del Souq, la tradizionale mostra mercato che offre al pubblico esempi di eccellenze enogastronomiche del Mediterraneo e che sarà allestita per tutti e tre giorni del Festival.

Per questo noi diciamo: il mare unisce non divide.

La conferenza di chiusura del Festival si terrà giorno 2 luglio 2017 alle ore 12 sotto il Loggiato del Palazzo della Provincia in Piazza Italia a Perugia

 

PROGRAMMA

All’interno del Souq, la tradizionale mostra mercato che promuove le eccellenze enogastronomiche del Mediterraneo, allestita sotto il loggiato della Provincia dal 30 giugno al 2 luglio 2017, l’agorà di FIDEM ospiterà incontri dibattiti e conferenze ed eventi live.

Venerdì 30 giugno 2017

Ore 12.00 – Loggiato della Provincia – Inaugurazione della mostra mercato SOUQ

Ore 17.30 – Loggiato della Provincia – Presentazione del libro “La profezia messa a tacere” del vaticanista  R. Cristiano.

Ore 18.30 – Loggiato della Provincia – Conferenza “La perdita del luogo e la contrapposizione tra Rifugiati e Terremotati” con la Prof.ssa M. T. Fenoglio, docente di Psicologia dell’emergenza all’Università di Torino,  M. T. Laurenti, esponente Psicologi per i popoli Umbria, M. C. Federici, docente di Sociologia Università degli studi di Perugia, M. P. Serlupini, Garante per l’infanzia e l’adolescenza di Regione Umbria, Silvia Rondoni, Referente ARCI Solidarietà Ora D’Aria – Minori Accompagnati, M. Vena Presidente Ass. Cult. Fidem, Edi Cicchi, Ass. Sociale Comune di Perugia e referente ANCI Umbria, F. Battoni, Dirigente Ufficio Speciale Ricostruzione Opere Pubbliche e Culturali Regione Umbria.

A seguire spazio all’aperitivo con i barmen del Caffè Morlacchi e alla musica con Los Marchettaros, Lucky Menia e la sua band e i SUrD,

Sabato 1 Luglio 2017

Ore 11.00 – Sala Brugnoli di Palazzo Cesaroni – Conferenza Il ruolo delle autorità territoriali nella promozione dei diritti umani”, con Ministro Plenipotenziario Fabrizio Petri, Presidente del CIDU, Comitato Interministeriale per i Diritti Umani, Donatella Porzi, Presidnete dell’Assemblea legislativa Umbra,  Stefania Proietti, sindaca di Assisi, Giovanni Paciullo, Rettore dell’Università per Stranieri di Perugia, Flavio Lotti, Coordinamento Tavola per la Pace. 

Ore 17.30 – Loggiato della Provincia – incontro: “Round Robin: un tratto di matita tra inchieste e racconti” assieme al suo fondatore, Luigi Politano, a  Lucia Guarano, Autrice di “La guerra è finita”, Valerio Chiola, autore fumettista di “Trattate male” ed esponente dell’associazione Antigone” e Mario Pietramala, performer e attore che  interpreta estratti dei testi Trattate Male e Orientalia..

A seguire, spazio all’aperitivo con il Caffè Morlacchi e musica dal vivo con Domenico Caglioti, Lucky Menia e la sua band e Nate Kantner,

Domenica 2 luglio 2017

Ore 12.00 – Loggiato della Provincia – Conferenza stampa di chiusura

Ore 17.30 -Loggiato della Provincia – Conferenza  “Lo Stato dei Diritti” con il giornalista Brahim Maarad e il presidente dell’associazione Certi Diritti, Leonardo Monaco 

Ore 18.30 – Loggiato della Provincia – Tavola rotonda “Ponti di incontro nel Cantiere Mediterraneo”, con il Vice Sindaco di Perugia, Urbano Barelli, l’avvocato Carmela Grillo, la coordinatrice del settore immigrazione di Arci Perugia, Barbara Pilati, l’imprenditrice Francesca Taticchi e gli amici dell’associazione Ponti d’incontro 3.0 e i Giovani musulmani.

Ore 19.30 – Loggiato della Provincia – Proiezione documentario “Nel Paese della democrazia che nasce” con Mounir Baatour, Presidente Associazione Shams, Gabriele Piazzoni, Segretario Arcigay Italia, gli avvocati Giulia Pacchiarotti e Matteo Marinacci, Lucio Dattola, Presidente del Comitato Arcigay I Due Mari Reggio Calabria