Aeroporto Crotone, Dieni: “Oliverio continua a tradire le promesse”

federica dieni-757153L’intera provincia di Crotone rischia di essere isolata dal mondo, senza che il Pd al governo muova un dito per evitarlo“. Così la deputata del M5S Federica Dieni.

Quando, tra poche settimane, la 106 chiuderà per nuovi lavori di manutenzione – aggiunge la parlamentare –, la provincia pitagorica si ritroverà in una sorta di prigione priva di vie di fuga: senza strade, senza treni, senza aeroporto. Quasi inutile ricordare quanto sia importante la 106, unica arteria in grado di collegare Crotone con il resto della regione. Per non parlare della tratta ferroviaria jonica, non elettrificata e percorsa ancora da treni-littorina ottocenteschi, in attesa che le mirabolanti promesse di Oliverio e Delrio – che hanno annunciato un piano di investimenti di 500 milioni – diventino realtà“.
A lasciare senza parole, però – continua Dieni –, è la storia dell’aeroporto Sant’Anna, chiuso ormai dal novembre scorso malgrado compagnie come Ryanair siano intenzionate a investire ancora nello scalo. Il governatore Oliverio, con una faciloneria imbarazzante, aveva assicurato la sua imminente riapertura e il contestuale rilancio di un’infrastruttura irrinunciabile per un territorio come quello di Crotone. A un anno e mezzo di distanza, si può dire senza temere smentite che quelle del presidente della Regione sono state promesse da marinaio. Anzi, promesse “oliveriane”“.
Piuttosto che impegnarsi a creare nuovi poltronifici (Riserva naturale Valli Cupe) o a dirottare verso compagnie amiche i fondi destinati al teatro, il governatore dovrebbe dedicare tutti i suoi sforzi verso la provincia di Crotone e, in particolar modo, verso l’aeroporto Sant’Anna, l’unica infrastruttura che, allo stato attuale, potrebbe affrancare un intero territorio dall’isolamento“.