A Reggio Calabria la terza edizione dell’Asteroid day

asteroid day 2017Sono giorni ricchi di eventi astronomici a cui il Planetarium Pythagoras-Città Metropolitana di Reggio Calabria – Società Astronomica Italiana Sezione Calabria aderisce. Si è appena festeggiato il Solstizio d’Estate che gli occhi e l’attenzione viene posta sugli Asteroidi e sul pianeta Saturno. La comunità scientifica internazionale con la programmazione di questi eventi pone l’attenzione sui fenomeni naturali per consentire al pubblico un approccio scientifico e non propagandistico come purtroppo spesso avviene. Questo è il caso degli asteroidi, oggetti minori del nostro Sistema Solare. Per incoraggiare una più consapevole conoscenza su questi oggetti è stato istituito nel dicembre del 2014 l’Asteroid Day: una giornata internazionale di sensibilizzazione dell’opinione pubblica per spiegare alla popolazione cosa sono questi nostri compagni di viaggio attorno al Sole, se e perché possono costituire un pericolo per il nostro Pianeta. La giornata scelta per questa iniziativa, a cui in tutto il mondo aderiscono centinaia di planetari, osservatori, associazioni, scienziati e non solo, è il 30 giugno, giorno della ricorrenza dell’evento di Tunguska. Il 30 giugno 1908, nelle vicinanze del fiume Podkamennaya a Tunguska, nel nord dell’attuale regione di Krasnoyarsk, si verificò un’esplosione causata probabilmente dall’impatto di un grande meteorite, un asteroide o anche una cometa. Questo è considerato il più importante evento esplosivo naturale registrato nella storia recente in prossimità della Terra.  Il Planetarium Pythagoras aderisce, fin dal primo anno, all’iniziativa giunta alla terza edizioneIl programma messo in atto dal Planetario prevede una conversazione su: “Asteroidi: piccoli, brutti e… cattivi?”. A seguire, la proiezione a tutta cupola di video tematici con tecnologia fish-eye, la visione del cielo estivo al planetario e l’osservazione con il telescopio dei pianeti Giove e Saturno e della Luna e delle meraviglie del cielo d’estate. Appuntamento, dunque, a Venerdì 30 giugno alle 21.00 al Planetario con ASTEROID DAY. Sabato 1 luglio, invece, si svolge la 6° edizione della manifestazione nazionale: “OCCHI SU SATURNO”. L’iniziativa nasce nel 2012 per ricordare la figura di Gian Domenico Cassini, grande astronomo del ‘600, che fu un grande osservatore di Saturno di cui scoprì ben 4 satelliti (Giapeto, Rea, Teti e Dione) e una “divisione” tra gli anelli che ancora oggi porta il suo nome. L’osservazione di Saturno provoca sempre grandi emozioni e a questo proposito piace ricordare quanto scriveva nel 1882 il grande divulgatore francese Camillo Flammarion nel suo libro “Le Stelle e le curiosità del Cielo”: «Se voi, dinanzi a questo affascinante spettacolo siderale, non proverete alcuna ammirazione, alcun sentimento di sublime, purissimo gaudio spirituale; se questo meraviglioso mondo di Saturno passasse dinanzi ai vostri occhi senza colpirli, lasciandovi freddo ed insensibile, allora ascoltate questo mio consiglio: riponete il cannocchiale, chiudete questo libro, non affaticatevi più né a leggere né a pensare, abbandonate l’Astronomia; il Cielo non è fatto per voi; curvatevi alla terra: mangiate, bevete, dormite, fate dello sport e, magari, della politica trascendentale…» Il Planetario sabato 1 luglio sarà aperto dalle ore 21.00 per l’osservazione al telescopio di Saturno e non solo. La serata astronomica sarà introdotta da una conversazione della prof.ssa Angela Misiano, dalla visione di video tematici e del cielo al planetario.

occhi su saturno 2017