A Reggio Calabria la presentazione del libro “estetica del gusto”

poesiaGiovedì 15 giugno 2017, in un’Aula Magna colma di studenti dell’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria e molti ospiti, si è svolta la presentazione del pregiato libro pubblicato quest’anno da Carocci Editore di Roma: Estetica del disgusto, Mendelssohn, Kant e i limiti della rappresentazione. Accompagnata dal Professore di Estetica Mario Farina dell’Accademia reggina, l’autrice e docente di Estetica all’Università di Pavia, Serena Feloj, affronta subito il problema dei limiti della rappresentazione attraverso la ricostruzione storica di un nodo fondamentale per l’estetica classica: il dibattito settecentesco sul disgusto e il passaggio dall’estetica di Moses Mendelssohn a quella di Immanuel Kant. Viene così mostrato come la delimitazione della rappresentazione artistica si misuri con la definizione stessa dell’uomo e acquisisca un significato anche morale, dal momento che l’estetica, pur mantenendo la propria autonomia è in grado di indicare alla morale le condizioni della sua applicazione sensibile. L’autrice prosegue svelando agli attenti presenti che il disgusto può perciò essere pensato non soltanto come ciò che deve essere escluso dalla rappresentazione artistica, ma anche come strumento empirico della morale, secondo la convinzione kantiana che “non si deve soltanto ripugnare il male, ma bisogna anche opporvisi”. L’intelligenza e il giudizio del dibattito, in seguito alla presentazione del libro dimostrano quanto sono necessarie tali forme di dinamismo culturale, artistico e filosofico per la città. Il confronto con Serena Feloj e Mario Farina toglie le foschie dell’oblio per approdare tramite l’Accademia di Belle Arti, diretta dalla Prof.ssa Maria Daniela Maisano, in un’infaticabile fortezza del futuro. La coscienza moderna della complessità di un dipinto premia l’approccio del partecipante nell’accedere al giardino dell’ideale conoscenza e delle totali armonie: Eden.