A Catania il Coordinamento Regionale Senior Italia Federcentri Sicilia

A Catania presso l’Hotel Villa Itria si è svolto il Coordinamento Regionale Senior Italia Federcentri Sicilia

IMG_0983Si è svolto oggi a Viagrande (Catania), presso l’Hotel Villa Itria, il Coordinamento Regionale Senior Italia Federcentri Sicilia. All’evento sono intervenuti il Presidente Nazionale Senior Italia FederAnziani, Roberto Messinail Segretario Nazionale di Senior Italia Federcentri, Raimondo Giuliani, la Presidente Regionale Senior Italia Federcentri Sicilia, Pina Jannello. Ha partecipato all’incontro con un saluto istituzionale il Sindaco di Viagrande, Francesco Leonardi.

L’evento, a cui ha partecipato un’ampia rappresentanza dei Presidenti dei Centri Sociali per Anziani della Sicilia, è stata l’occasione per illustrare le attività previste per il 2017. L’incontro in particolare ha visto la presentazione ufficiale del Progetto “Senior Italia Care”, che consentirà la diffusione delle “valigette della salute” presso i Centri Sociali Anziani siciliani. Grazie a questo progetto, che è già predisposto e in procinto di essere attuato in Sicilia, i Centri Sociali per Anziani saranno dotati di specifici dispositivi di auto-valutazione relativi alle più frequenti patologie in campo cardiologico e pneumologico, in particolare attraverso Spirometria, Elettrocardiogramma di I livello mirato all’individuazione di casi di fibrillazione atriale, Ossimetria e Pressione Arteriosa.

IMG_0975“Si tratta di un grande progetto che consentirà di effettuare un elettrocardiogramma, controllare la pressione, o svolgere una spirometria per controllare il respiro direttamente nei centri anziani, senza doversi recare per forza in ospedale e con la possibilità per il medico di base e alcuni specialisti di vedere il referto anche a distanza”, spiega la Presidente Regionale Senior Italia Federcentri Sicilia, Pina Jannello, “Un modo per far emergere patologie ancora non diagnosticate e monitorare quelle croniche. Ai centri anziani coinvolti sarà fornita la ‘valigetta della salute’ con dei dispositivi medici e sarà inviato un medico di medicina generale che tutti i giorni terrà monitorati gli anziani attraverso i macchinari. I dati arriveranno in una ‘nuvola’ a cui accederanno gli specialisti che verificheranno le indagini che sono state fatte”.

Il Progetto “Senior Italia Care” è stato condiviso, nelle metodiche e nella scelta dei dispositivi, con le principali Società Medico Scientifiche, allo scopo di migliorare la qualità della vita e promuovere la cultura della prevenzione presso i Centri Sociali per Anziani.