A Brancaleone il primo nido italiano di Caretta Caretta

Tartaruga Caretta Caretta (5)E’ stato deposto a Brancaleone, nella provincia di Reggio Calabria, il primo nido italiano di tartaruga marina Caretta caretta che inaugura così la stagione riproduttiva 2017 in una delle spiagge più frequentate dalla specie a livello nazionale, in posizione baricentrica rispetto alla ”Costa delle Tartarughe”, ovvero l’area che va da Melito di Porto Salvo a Bianco. Il nido è stato rinvenuto dal personale di Caretta CalabriaConservation Onlus, durante il consueto pattugliamento delle spiagge avviato a fine maggio in seguito al rinvenimento dei primi tentativi di deposizione sul tratto di costa ionica reggina. Il nido, messo al sicuro dall’eventuale rischio di mareggiate o predazione, schiuderà a fine luglio. Caretta Calabria Conservation è un’associazione fondata per il monitoraggio e la tutela dei nidi di Caretta caretta in Calabria. L’organico dell’associazione, autorizzato dal ministro dell’Ambiente, è costituito da esperti naturalisti e biologi organizzati in gruppi operativi di intervento lungo tutto il territorio regionale. Il monitoraggio giornaliero delle spiagge si protrae generalmente fino alla metà del mese di agosto e viene eseguito a piedi o per mezzo di fat bike a pedalata assistita. Da quest’anno, grazie anche al contributo dell’azienda Lush, il monitoraggio dei tratti di costa più estesi avverrà con l’ausilio di droni. L’ampliamento dell’area sottoposta a monitoraggio intensivo consentirà di rinvenire e mettere in sicurezza un sempre maggiore numero di nidi che, considerate le caratteristiche ecologiche di molte spiagge ancora inesplorate, potrebbe anche raddoppiare. Il personale esperto dell’associazione è coadiuvato da numerosi volontari provenienti dall’Italia e dall’estero che, nell’ambito di appositi campi di ricerca, sorvegliano ogni nidiata garantendo l’arrivo al mare di ogni piccolo nato.