fbpx

Reggio Calabria, MNS: “Falcomatà delegittimato dal Pd”

Giuseppe Falcomatà“Stavolta la delegittimazione per il Sindaco Falcomatà arriva dall’alto e dal suo stesso partito. Dopo i reggini, che incautamente lo hanno votato, anche lo stesso PD implicitamente delegittima Falcomatà, nominando nella Segreteria Nazionale della formazione politica l’assessore della sua giunta Angela Marcianò. Trattasi della ulteriore ennesima conferma alla incapacità amministrativa percepita all’esterno della torre d’avorio di Palazzo San Giorgio, dagli stessi cittadini prima e a livello nazionale adesso. Un Sindaco che vede un membro del suo stesso esecutivo andare a ricoprire una posizione di livello apicale e di maggior rilevanza rispetto alla sua, trattandosi dell’organo che detta la linea politica e programmatica in seno al partito medesimo. Paradosso da scongiurare per il primo cittadino rappresenta l’ipotesi che il suo delegato al Comune di Reggio possa dissentire formalmente circa una azione amministrativa non in linea con i dettami centrali da lei stessa decisi. Ma questa circostanza Falcomatà non ha motivo di temerla, visto che il suo allinearsi con i dictat di partito ha già prodotto conseguenze nefaste sulla città e mietuto vittime sacrificali come l’aeroporto e l’Agenzia dei beni Confiscati, tra le altre. Se stavolta a venir meno è la sua legittimazione all’interno della formazione politica che lo ha allevato dovrà farsene una ragione… di partito”. E’ quanto scrive in una nota il Movimento Nazionale per la Sovranità di Reggio Calabria.