Reggio Calabria: grande partecipazione delle scuole reggine alla commemorazione storica di Sambatello [FOTO]

Grande partecipazione delle scuole reggine alla commemorazione storica di Sambatello (Rc)

sambatello2La presa di possesso della ricompra della Baronia di Sambatello è stata rievocata in una manifestazione tenutasi sabato 13 u.s. a Sambatello promossa dal Centro studi Colocrisi con la collaborazione di alcune Istituzioni scolastiche e associazioni e con il patrocinio del Comune e della Città Metropolitana. Alla sua realizzazione hanno contribuito infatti l’Istituto Comprensivo “Orazio Lazzarino di Gallico, il liceo artistico “Preti-Frangipane, l’Università per stranieri “Dante Alighieri”, la Camera regionale Arti e Mode Calabria, le associazioni culturali “Stili d’Epoca” e  ” Tre Quartieri”. A fare da canovaccio un episodio di storia locale risalente al 1640 quando la Baronia di Sambatello con i casali di San Biagio, Santa Domenica, San Giovanni e Diminniti, si liberava dalla dominazione feudale dei Carafa e ritornava a far parte dei possedimenti dell’Università di Reggio Calabria dietro esborso di cinquantaduemila ducati che avrebbero rimpinguato le casse del Regno di Napoli.  Tutto è stato rappresentato rispettando la verità stoica perché come ha affermato il consulente storico, Prof. Francesco Arillotta, “ogni parola, ogni gesto, ogni personaggio vengono dalla storia”. L’evento culturale ha assunto una significativa connotazione didattica grazie alla partecipazione degli alunni degli Istituti sopra citati. Gli alunni del Liceo Preti/Frangipane, abilmente guidati dai docenti si sono impegnati a realizzare i logo per ogni casale e un fumetto che illustra la vicenda storica , mentre quelli  del’IC di Gallico assieme a quelli della scuola elementare di Sambatello hanno dato vita al corteo storico  sfilando con costumi forniti dall’associazione “Stili d’ Epoca”.  Le stradine del borgo di Sambatello hanno risuonato dell’allegro suono dei tamburi che accompagnavano l’esibizione degli abili sbandieratori  e  delle “autorità”  fino a piazza Chiesa, luogo dove storicamente si è svolta la cerimonia della presa di possesso. L’aspetto formativo della rappresentazione è stato sottolineato dalla Dirigente scolastica dell’I.C. di Gallico, dott.ssa Antonina Marra, dal M° Nicola Sgro, responsabile della Pinacoteca del Centro Studi Colocrisi e dal Consigliere della Città Mediterranea Antonino Castorina,  sia per quanto riguarda la sfera identitaria che la conoscenza del territorio, elementi che favoriscono una più consapevole relazione con il territorio. Valide dunque le motivazioni di promuovere il borgo, ma soprattutto  di  stimolare nelle giovani generazioni l’interesse verso la storia locale affinché riscoprano i legami con il passato vivo ancora nel presente grazie ai valori tramandati.

Correlato alla manifestazione un concorso video-fotografico aperto a tutti . I lavori che perverranno entro le ore 19,00 di Sabato 20 Maggio saranno esposti  fino al 10 di Giugno allorquando saranno premiati  i tre prodotti per ogni sezione che hanno colto in modo significativo lo spirito della  manifestazione per quanto riguarda il contenuto e la tecnica.