Reggio Calabria: “finalmente un contratto decentrato al Comune”

Il Sul si dichiara contento del contratto decentrato al Comune di Reggio Calabria

palazzo san giorgio2Il Sul si dichiara contento di quanto accaduto a Reggio Calabria. “Finalmente un contratto decentrato al Comune di Reggio Calabria che ha senso, non è un atto unilaterale dell’Amministrazione ma è frutto di contrattazione, ripristina la PEO ferma dal 2008 e da una prospettiva alle aspettative dei dipendenti comunali, fin troppo bistrattati. Auspichiamo che ora si apra un diverso rapporto con l’Amministrazione reggina. Dopo un lungo periodo di scontri, culminato nella nostra reazione all’indebito licenziamento perpetrato ai danni di una dipendente, reintegrata dal Tribunale del Lavoro, la firma del nuovo contratto decentrato apre una prospettiva di motivata collaborazione che il SUL, per le sue caratteristiche di sindacato indipendente, seguirà con l’usuale attenzione e nell’interesse unico dei dipendenti comunali. Da questo, e solo da questo, continuerà a dipendere il giudizio sui singoli atti amministrativi e sulla complessiva gestione della città e del personale. Questo contratto decentrato ripristina la PEO, oggetto di scontro furibondo e di liti giudiziarie, per la totalità dei dipendenti e stabilisce un equilibrio (che va ulteriormente rimodulato in futuro)  tra le somme destinate alla PEO, quelle per la produttività e quelle riconosciute alle professionalità elevate che non sono più le uniche destinatarie dei benefici contrattuali. E bisogna che si prosegua facendo quanto concordato, ossia rivedendo decisioni che penalizzano le categorie più basse. Inoltre, continuiamo a rivendicare una profonda rivisitazione dei criteri per l’individuazione di categorie e dipendenti su cui ricade il lavoro straordinario che non può prescindere dalle necessità, dalle urgenze e dal servizio effettivamente prestato. Infine, occorre dare certezze agli LSU/LPU riguardo alla loro stabilizzazione, possibilmente anticipata rispetto ai tempi previsti.  La chiusura del contratto 2017 ci deve mettere nelle condizioni di affrontare immediatamente il contratto 2018 perchè sia possibile inserire quegli elementi di programmazione, e perfino di sperimentazione, nell’uso del personale che sono necessari. Diamo atto al ViceSindaco Armando Neri di aver profuso un impegno positivo e decisivo e di aver tenuto fede agli impegni assunti nella riunione che abbiamo tenuto con lui il venerdì 12 maggio. Confermiamo la nostra disponibilità a supportare ogni azione amministrativa che si traduca in un giovamento per le condizioni dei dipendenti comunali e della cittadinanza” conclude il Sul.