Reggio Calabria, caso di buona sanità ai Riuniti: “mia madre trattata con amore e professionalità dai medici”

Reggio Calabria, caso di buona sanità ai Riuniti. Crupi: “mi sento in dovere di esprimere un mio parere positivo per il reparto di oncologia e per il Professor Pierpaolo Correale

ospedali riunitiLettera aperta relativa al reparto di oncologia di Reggio Calabria: caso di buona sanità dopo la struggente storia raccontata ieri sera da StrettoWeb:

Si parla sempre di malasanità in Calabria e molto spesso si fa di tutta l’erba un fascio ma a volte bisogna ricredersi a sperare che anche qui nella nostra Terra le cose possano funzionare. Per tale motivo mi sento in dovere di esprimere un mio parere positivo per il reparto di oncologia dell’ Ospedale Riuniti di Reggio Calabria nella persona del Professor Pierpaolo Correale Primario e Direttore nonchè del Dr.Giannicola che hanno curato mia madre con terapia oncologica dopo svariati viaggi della speranza anche in altri centri del Nord Italia . Ancora c’e’ tanto da fare ma il loro impegno e la loro professionalità nonchè l’amore per il loro lavoro e per i pazienti davanti in oncologia parla chiaro : non vi e’ motivo alcuni per spostarsi in altri luoghi quando con lo studio e la ricerca anche qui nella nostra amara città ci sono dei luminari e ricercatori che amano scoprire e lottare una malattia che purtroppo al giorno di oggi e’ sempre più presente : il cancro!! Ed e’ per questo che scrivo questa lettera aperta a loro che meritano lodi ma soprattutto per chi deve curarsi a non può permettersi i cosiddetti viaggi della speranza. L’informazione è la prima cosa che serve per il bene comune della comunità e tanto serve per mettere a conoscenza tutti che anche qui in Calabria abbiamo bravi dottori.. per non dimenticare poi il personale qualificato e umano di cui si avvale il Professore Correale!

Cettina Crupi