fbpx

Reggio Calabria, aggressione a Mons. Costantino: arrestati altri 4 giovanissimi [NOMI, FOTO e DETTAGLI]

  • CERIOLO Agostino Marco cl.1992
    CERIOLO Agostino Marco cl.1992
  • D'AGOSTINO Salvatore cl.91
    D'AGOSTINO Salvatore cl.91
  • LICONTI Simone cl.91
    LICONTI Simone cl.91
  • ZAMPAGLIONE Domenico cl.98
    ZAMPAGLIONE Domenico cl.98
  • GATTUSO Giacomo cl.1992
    GATTUSO Giacomo cl.1992
/

Reggio Calabria, nuovi risvolti sul caso dell’aggressione a Mons. Costantino: arrestati ai domiciliari altri 4 giovanissimi che avrebbero cercato di coprire il principale responsabile, ancora in carcere

arrestati mons costantino

Nella serata di ieri, Sabato 27 maggio 2017 i Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Reggio Calabria, unitamente a personale della Stazione CC RC – Rione Modena, hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Reggio Calabria nei confronti di Giacomo Gattuso (classe ’92), reggino con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, ritenuto della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria responsabile della violenta aggressione perpetrata, per futili motivi, la notte del 24 maggio 2017, ai danni di Monsignore Giorgio Costantino, parroco della chiesa di “Santa Maria del Divin Soccorso”.

Lo stesso GIP, recependo altresì le richieste formulate dal sostituto procuratore titolare delle indagini, coordinate dal Procuratore della Repubblica Federico Cafiero de Raho e dal Procuratore Aggiunto Gerardo Dominijanni, ha inoltre emesso altra ordinanza di misura cautelare, ponendo agli arresti domiciliari altri quattro soggetti che, nel corso delle investigazioni, fornivano dichiarazioni mendaci dirette a coprire la condotta posta in essere dal Gattuso.

Si tratta di:

  • Agostino  Marco Ceriolo (classe ’92)
  • Salvatore D’Agostino (classe ’91)
  • Simone Liconti (classe ’91)
  • Domenico Zampaglione  (classe ’98)

I quattro, al termine delle formalità, sono stati accompagnati presso le rispettive abitazioni, mentre Giacomo Gattuso rimane ristretto presso la Casa Circondariale di Arghillà ove si trovava detenuto a seguito del provvedimento di fermo emesso il 25 maggio scorso.

Reggio Calabria, ecco il video dell’aggressione a Mons. Costantino [VIDEO]