fbpx

Presentazione del nuovo album degli Etnosound

etnosound 2Si chiama “Paci, amuri e poesia” il nuovo album degli EtnoSound. Il sesto lavoro discografico della band etno-pop calabrese che sarà presentato giovedì 1 giugno alle ore 21:00 a Roccella Jonica RC, nella splendida cornice dell’Auditorium “Unità d’Italia” (Ingresso Gratuito). L’evento, sarà presentato da Pino Carella e patrocinato dall’Amministrazione Comunale di Roccella Jonica. Gli Etnosound, in questo ultimo lavoro discografico, hanno pensato molto ai loro fan rendendoli partecipi, in prima persona, ad un sondaggio. Sono proprio loro che, in questi ultimi mesi, hanno selezionato e scelto i migliori brani della band. Infatti, all’interno di “Paci, amuri e poesia”, ci sarà un secondo disco dal titolo “Best Of” (contenente i 20 successi) e un “Poster” con foto inedita. Il nuovo disco è composto da dieci tracce. Nove inediti ed un “Omaggio”, quello di “Je So Pazzo”, dedicato al grande Pino Daniele, cantautore scomparso recentemente. Le tracce incarnano il naturale percorso intrapreso, ormai da anni, dal gruppo. Un marchio di fabbrica, quindi, che li caratterizza e li rende facilmente riconoscibili nel grande panorama della musica calabrese. I testi sono tutti autobiografici e composti dalla stessa band. Si parte con il brano “Terra”, una vera lode dedicata al territorio di provenienza, ovvero la Calabria. “Da Riggiu a Napoli”, un testo scritto in collaborazione con un’artista Napoletano (Enzo di Palma), un “sound” coinvolgente e “nuovo” per gli etnosound, un gemellaggio, quindi, che vede coinvolti due territori del sud Italia, ma che si uniscono con un’unica e vera passione musicale. “Paci, amuri e poesia”, brano che dà proprio il titolo al disco, un testo attuale che parla di pace con se stessi, di armonie e tranquillità, proprio quelle che il gruppo stà vivendo in questo momento. “Tornatindi a lu paisi”, “Lu cori di lu mari” e “T’amu”, invece, sono vere e proprie dichiarazioni d’amore per la donna. Non mancano i testi più ironici come “Prometti e non manteni” e “Pe nu pugnu di denari”, o “La notti di Natali” incentrato sui ricordi del passato. L’album, è coprodotto e distribuito da “Elcasound” di Natale Centofanti, etichetta discografica rinominata nel settore calabrese, ed è stato registrato presso gli studi della “Artetica Produzioni Musicali” di Rizziconi da Riccardo Anastasi. Si ringrazia Domenico Sellaro per la preziosa collaborazione. Gli etnosound sono: Leonardo Bonavita: Voce e Chitarra Andrea Carrano: Voce, Sax e Organetto Domenico Macrì: Voce e Strumenti Tradizionali Giuseppe Condello: Basso Elettrico Gianluca Cusato: Percussioni e Tamburo a cornice.