fbpx

Parco Nazionale della Sila, in arrivo l’ultimo volume di una collana dedicata alle caratteristiche dell’Area Protetta

Il Parco Nazionale della Sila cura da anni una collana di volumi dedicati alle caratteristiche più notevoli dell’Area Protetta

Schermata 2017-05-16 alle 14.18.29Il Parco Nazionale della Sila cura da anni una collana di volumi dedicati alle caratteristiche più notevoli dell’Area Protetta. Dal turismo culturale alla biodiversità, gli argomenti trattati hanno la finalità di cercare di illustrare il Parco a 360 gradi.

Ora si aggiunge un altro tassello a questo mosaico: “I coleotteri del Parco Nazionale delle Sila”, un volume scritto da Antonio Mazzei e Pietro Brandmayer, rispettivamente entomologo curatore e Presidente del Museo di Storia Naturale della Calabria, in collaborazione con Ettore Contarini e con il Direttore f.f. del Parco Nazionale della Sila Giuseppe Luzzi.

La presentazione si terrà mercoledì 17 maggio p.v. alle ore 12 presso la Sala Stampa Centro Congressi Aula Magna dell’UNICAL, ad Arcavacata.

Nell’occasione verrà anche presentata una nuova specie di coleottero, finora sconosciuta alla scienza, l’“Agonum tulliae”.

Per gli addetti ai lavori e gli appassionati il sottotitolo ben descrive il contenuto del volume, che tratta delle “specie saproxilobionti di maggior interesse comunitario, faunistico e conservazionistico” dell’altopiano.

Al convegno saranno anche presenti, oltre agli autori, il Commissario Straordinario dell’Ente Parco Nazionale della Sila, la prof.ssa Sonia Ferrari, e la prof.ssa Maria Beatrice Bitonti, docente ordinaria di Botanica presso la stessa UNICAL.