fbpx

Messina Servizi Bene Comune, Tripodi e Lasagni: “Spettacolo indecente, no a macelleria sociale”

palazzo zanca messina

palazzo zanca messina (3)Lo spettacolo che sta offrendo il Consiglio comunale di Messina, in merito alla vicenda della delibera “Messina Servizi Bene Comune”, è letteralmente indecoroso e offensivo per la nostra città”. Lo affermano Ivan Tripodi, segretario generale Uil Messina e Silvio Lasagni, segretario generale Uil-Trasporti Messina

Il tempo è abbondantemente scaduto – aggiungono – è indispensabile che il Consiglio comunale di Messina si assuma le sue responsabilità, sia consequenziale rispetto alle scelte già effettuate e si esprima una volta per tutte sulla delibera riguardante il contratto di servizio con la Messina Servizi Bene Comune. Il civico consesso non può continuare a fare cinicamente melina poiché vi è in gioco il futuro di centinaia di posti di lavoro; contestualmente l’amministrazione comunale, corresponsabile dell’inaccettabile impasse, ha il dovere di trovare le soluzioni più idonee per chiudere questa paradossale vicenda. Non si può scherzare ulteriormente con la vita di migliaia di famiglie messinesi e con le prospettive di un servizio indispensabile per la città come quello della raccolta dei rifiuti. Fra poco più di un mese scade, infatti, la proroga del servizio alla Messinambiente e non c’è più tempo da perdere. La UIL è incondizionatamente accanto ai lavoratori e non permetterà che si consumi l’ennesima macelleria sociale”.