La Calabria partecipa al “Progetto Imperial”: un tuffo a Sousse contro il terrorismo [FOTO]

All’evento ha partecipato una delegazione calabrese delle avvocatesse degli ordini forensi e delle rete dei Comitati Pari provenienti da Lamezia Terme, Catanzaro e Reggio Calabria

image2“Un tuffo nelle acque del Mediterraneo, luogo della strage di Sousse del 2015, il gesto simbolico e commemorativo a conclusione della tre giorni tunisina del “Progetto Imperial” organizzato dall’avvocatura nazionale tunisina e italiana contro il terrorismo.

L’evento, che ha visto la partecipazione di 350 avvocati italiani a Sousse, in Tunisia, ha dato il via alla realizzazione di un asse italo-tunisino che sia voce ai valori della democrazia e della libertà.

All’evento ha partecipato anche la delegazione calabrese delle avvocatesse degli ordini forensi e della rete dei Comitati Pari Opportunità Rosalba Viscomi, Mara Larussa, Saveria Cusumano, Maria Rita Stilo, Lina Schipani  e Gioconda Soluri, provenienti da Lamezia Terme, Catanzaro e Reggio Calabria.

Presenti all’incontro, organizzato e moderato dall’avv. Abdelaziz Essid, premio Nobel per la Pace nel 2015, le più alte cariche istituzionali tunisine, il Sottosegretario del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo italiano, Dorina Bianchi, e l’Ambasciatore italiano in Tunisia, Raimondo De Cardona.”