Giro d’Italia, Pinot tra l’amore per l’Italia ed il rispetto per il rivale Nibali

Thinaut Pinot dichiara amore all’Italia e analizza poi i suoi rivali: ecco le dichiarazioni del francese su Vincenzo Nibali

LaPresse/Fabio Ferrari

LaPresse/Fabio Ferrari

Ancora una vittoria per Fernando Gaviria nella tappa di oggi del Giro d’Italia: il ciclista rimane saldamente al comando della classifica a punti, con indosso la maglia ciclamino dopo questa 12ª tappa della corsa rosa. I big però non mollano e continuano la loro lotta per la maglia rosa. Non solo Dumoulin, Quintana e Nibali: c’è anche Thibaut Pinot. “Dopo l’arrivo della tappa di domani finiranno queste due giornate tranquille e torneremo a parlare di montagna. Nella crono Dumoulin era imbattibile; io potevo fare qualcosina in più ma ormai è passato. In ogni caso attaccherò, perché voglio vincere anche una tappa. La maglia rosa? Il mio obiettivo è il podio ma chissà, se riesco a inventarmi qualcosa strada facendo...”, ha dichiarato il francese al “Processo alla Tappa”. “Quintana ha fatto vedere in montagna di essere il più forte, mentre ho già sorpreso una volta Dumoulin. Nibali? È imprevedibile, può attaccare dovunque...”, ha aggiunto Pinot prima di dichiarare amore all’Italia: “da voi le corse sono più dure che in Francia e l’ambiente è completamente diverso. C’è la stessa pressione ma si respira aria di vero ciclismo. Ho sempre amato il Giro e da piccolo rientravo prima dalla scuola per vedermelo…” .