fbpx

G7 Taormina: scontri tra manifestanti e polizia [FOTO]

  • Andrea Di Grazia/LaPresse
    Andrea Di Grazia/LaPresse
  • Andrea Di Grazia/LaPresse
    Andrea Di Grazia/LaPresse
  • Andrea Di Grazia/LaPresse
    Andrea Di Grazia/LaPresse
  • Andrea Di Grazia/LaPresse
    Andrea Di Grazia/LaPresse
  • Andrea Di Grazia/LaPresse
    Andrea Di Grazia/LaPresse
  • Andrea Di Grazia/LaPresse
    Andrea Di Grazia/LaPresse
  • Andrea Di Grazia/LaPresse
    Andrea Di Grazia/LaPresse
  • Andrea Di Grazia/LaPresse
    Andrea Di Grazia/LaPresse
  • Andrea Di Grazia/LaPresse
    Andrea Di Grazia/LaPresse
  • Andrea Di Grazia/LaPresse
    Andrea Di Grazia/LaPresse
  • Andrea Di Grazia/LaPresse
    Andrea Di Grazia/LaPresse
  • Andrea Di Grazia/LaPresse
    Andrea Di Grazia/LaPresse
/

G7 Taormina: gli scontri sono stati provocati da una trentina di persone che indossavano magliette nere e rosse contro la volontà della maggioranza dei partecipanti, che ha anche cercato di fermare i più facinorosi

Andrea Di Grazia/LaPresse

Andrea Di Grazia/LaPresse

Scontri tra manifestanti No G7 e polizia stanno avvenendo a Giardini Naxos. Il corteo non si è fermato dove era prevista la conclusione del percorso ed è avanzato verso lo schieramento delle forze dell’ordine. Gli scontri sono stati provocati da una trentina di persone che indossavano magliette nere e rosse contro la volontà della maggioranza dei partecipanti, che ha anche cercato di fermare i più facinorosi. Il contatto con le forze dell’ordine è durato pochi secondi, dopodiché il gruppo che aveva tentato di sfondare si è ricompattato e ha affrontato per alcuni minuti i poliziotti per poi disperdersi. La maggioranza del corteo ha espresso contrarietà al tentativo di sfondamento: alcuni di loro sono anche stati picchiati dagli stessi che avevano provocato gli scontri. La situazione ora è tornata tranquilla e il corteo si sta pian piano sciogliendo. “Non siamo noi gli invasori – dicono – siamo quelli che vivono e lottano ogni giorno per questa terra. Sono loro che se ne devono andare”. Al corteo partecipano diverse centinaia di persone. Un lungo applauso di alcune centinaia di persone ha accolto l’arrivo del corteo. Lungo il percorso della manifestazione si vedono anche persone affacciate dal balcone che esprimono consenso per la contestazione.