fbpx

A Reggio Calabria iniziativa sulla Strage di Capaci

strage capaci“Il 23 maggio del 1992 a Capaci vennero uccisi il magistrato giovanni falcone, la moglie francesca morvillo e tre uomini della scorta, antonio montinari, rocco di cillo e e vito schifani. noi come movimento Reggionontace nel 25° anniversario – a differenza di quanto abbiamo fatto nel corso degli anni precedenti, promuovendo in questa data varie iniziative – aderiremo all’evento promosso dalla associazione nazionale magistrati (anm) che per le ore 17.30 ha invitato tutta la cittadinanza al piazzale del cedir di reggio calabria. crediamo che, oltre al doveroso omaggio per chi ha dato la vita per il bene comune, il 23 maggio debba essere un momento di riflessione sulla natura e sul significato del nostro impegno di cittadinanza in qualsivoglia ambito esso si possa esprimere. le domande che quel crimine ci ha posto e ci pone non hanno tutte avuto risposta, cosi’come non riteniamo d’avere risposte alle difficolta’ dei nostri giorni nella esigenza di impegno civico di risveglio delle coscienze,che riteniamo di dover garantire. speriamo veramente che insieme alla anm, a noi e alle altre associazioni e movimenti presenti in citta’, si unisca un grande numero di cittadini – per parte nostra, gia’ comunichiamo che – come ogni anno – organizzeremo un momento di incontro per il prossimo 19 luglio in occasione dell’anniversario della strage di via d’amelio, in cui furono uccisi il giudice paolo borsellino e la sua scorta agostino catalano, walter eddie cosina, emanuela loi, claudio traina e vincenzo fabio li muli, per continuare, con i magistrati della procura di reggio, la riflessione sul dovere dell’impegno per la liberazione della nostra citta’ dalla ‘ndrangheta”. E’ quanto scrive in una nota Reggio Non Tace.