fbpx

Villa San Giovanni (Rc): lodevoli risultati sono stati ottenuti dallo studente Giuseppe Sorbello

IMG-20170404-WA0005Ancora lodevoli risultati sono stati ottenuti da Giuseppe Sorbello, studente della quarta classe del Liceo classico “Luigi Nostro “ di Villa San Giovanni. Dopo l’eccellente affermazione alla finale nazionale del VI Certamen classicum vibonense, Giuseppe si è classificato al secondo posto al Certamen Nazionale di Poesia greca “Liceo Classico Tommaso Campanella“ di Reggio Calabria ed è stato riconosciuto meritevole di Menzione d’onore al XXIX Certamen Peloritanum, svoltosi al Liceo Classico “Francesco Maurolico” di Messina, indetto dalla delegazione messinese dell’Associazione Italiana di Cultura Classica. Lo studente, ammesso a partecipare ai due certamina in quanto in possesso di promozione nel 2016 con una votazione non inferiore a otto decimi, in Greco e in Latino, si è cimentato nella traduzione in italiano di un brano tratto dal XXIV libro dell’Iliade del poeta greco Omero, per il certamen reggino, e di un testo di prosa tratto da Plinio il Giovane,scrittore latino, per il certamen messinese, producendo per entrambe le Gare anche un commento in lingua italiana di carattere storico-letterario e filologico – linguistico. Gli esiti dei due certamina sono stati condivisi con grande soddisfazione da tutta la comunità scolastica villese e dalla Dirigente dell’I.I.S. “Nostro-Repaci “ prof.ssa Maristella Spezzano, che promuove nella scuola innovative attività di potenziamento delle competenze traduttive ed esegetiche degli studenti, percorsi di approfondimento culturale sul mondo classico, e la partecipazione ai certamina come uno dei percorsi formativi finalizzati alla valorizzazione del merito scolastico. Molto contento anche Giuseppe, che ha vissuto questa esperienza non solo come opportunità culturale, ma anche come incontro con altri studenti con i quali condivide la passione per la cultura classica, che considera necessaria radice di legame continuativo nel presente e nel futuro della cultura moderna.

Elena Scopelliti