Tragedia alla Targa Florio, auto esce fuori strada e provoca due morti: i NOMI delle vittime [FOTO]

LaPresse/Guglielmo Mangiapane

LaPresse/Guglielmo Mangiapane

Tragedia alla Targa Florio. Una delle vetture che partecipava alla 101esima edizione della gara automobilistica più antica del mondo in corso a Palermo è uscita fuori strada. Il pilota Mauro Amendolia, 53enne originario di Messina, e il commissario di gara Giuseppe Laganà sono morti sul colpo. Ferito invece in modo grave il navigatore, Gemma Amendolia, figlia 27enne della vittima, ricoverata all’ospedale Madonna dall’Alto di Petralia Sottana (Palermo).
L’incidente si è verificato intorno alle 12.30 a Isnello al km 10+500 in località Piano Torre. La gara è stata annullata in seguito all’incidente.
Mauro Amendolia e la figlia Gemma correvano con una Mini Cooper che ha sbandato finendo fuori strada e travolgendo il commissario di gara che si trovava sul ciglio della strada. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, a causare il tragico incidente sarebbe stato il fondo stradale sconnesso, reso forse più pericoloso dal leggero nevischio che nelle prime ore del mattino è caduto nelle Madonie.  Le vittime dell’incidente mortale avvenuto durante il rally della Targa Florio sulle Madonie sono Giuseppe Laganà, commissario di gara, travolto dall’auto, e il pilota Mauro Amendolia, originario di Messina di 53 anni. La figlia, Gemma Amendolia, 27 anni, è stata ricoverata in gravi condizioni all’ospedale Madonna dall’Alto di Petralia Sottana (Palermo).  Mauro Amendolia e la figlia Gemma correvano con una Bmw mini cooper, che in località Piano Torre, nei pressi di Isnello, ha sbandato finendo fuori strada e travolgendo il commissario di gara che si trovava sul ciglio della strada. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, a causare il tragico incidente sarebbe stato il fondo stradale sconnesso, reso forse più pericoloso dal leggero nevischio che nelle prime ore del mattino è caduto nelle Madonie. Per Mauro Mendolia, originario di Messina, 53 anni, e il commissario di gara, Giuseppe Laganà, 56 anni, di Lentini (Siracusa), non c’è stato nulla da fare. La figlia di Amendolia, Gemma, 27 anni, è stata immediatamente soccorsa e trasportata all’ospedale Madonna dall’Alto di Petralia Sottana (Palermo). Nel violento impatto ha riportato diversi traumi. (AdnKronos)

LaPresse/Guglielmo Mangiapane
LaPresse/Guglielmo Mangiapane
LaPresse/Guglielmo Mangiapane
LaPresse/Guglielmo Mangiapane