Sicilia: disabili in carrozzina ospiti non graditi in Pizzeria, interviene il Codacons

Gruppo di dodici disabili in carrozzina accompagnati dagli operatori sociali sarebbero stati allontanati da una pizzeria di Nicolosi, in quanto poco graditi

carrozzinaUn’altra storia di discriminazione a danno dei disabili in Sicilia. A renderla nota è il Centrosocio-riabilitativo Csr-Aias di Viagrande (Ct), secondo cui un gruppo di dodici disabili in carrozzina accompagnati dagli operatori sociali sarebbero stati allontanati da una pizzeria di Nicolosi, in quanto poco graditi. ”è stato un episodio che dire spiacevole è poco- dichiarano i responsabili del Centro- i nostri ragazzi si sono sentiti offesi, messi alla porta e praticamente cacciati via in malo modo per avere la ‘colpa’ di essere su una sedia a rotelle”. “Siamo andati via senza dire una parola – affermano – ma soltanto per non turbare ulteriormente gli assistiti, che avevano comunque già capito tutto benissimo: per fortuna siamo stati poi accolti in un’altra pizzeria a poca distanza, senza alcun problema. Vogliamo denunciare tutto questo perché purtroppo capita, a chi ha una disabilità, di ricevere trattamenti di questo tipo”. Sulla vicende è intervenuto il Codacons,  che mentre chiede al Sindaco di Nicolosi di fare chiarezza sull’accaduto, non esclude di portare in tribunale la vicenda: “Se quanto raccontato corrisponde a verità, la questione, che richiama già l’indignazione di tutti, non può e non deve passare inosservata. Chiediamo immediatamente la sospensione dell’attività ristorativa e mettiamo a disposizione dei disabili colpiti dal gesto di discriminazione il nostro ufficio legale”.