fbpx

Scelte di fine vita è il titolo di un incontro/confronto promosso dall‘Associazione Area Grecanica in Movimento

03Scelte di fine vita è il titolo di un incontro/confronto  promosso dall ‘Associazione Area Grecanica in Movimento, con il patrocinio del Comune di Melito Porto Salvo, svoltosi sabato scorso  a Melito di Porto Salvo, presso i locali dell’ex mercato coperto. Obiettivo è stato, non di sostenere una tesi, bensì   quello di esaminare una problematica delicata ( testamento biologico, consenso informato, cure palliative)  sotto vari punti di vista: giuridico, etico, medico, in una dimensione pluralista. La professoressa Travia Roberta, ha affrontato la complessa tematica del testamento biologico e dell’incerta normativa allo stato vigente: alcune perplessità e criticità permangono anche nel disegno di legge da poco approvato alla Camera. Il sacerdote Don Domenico De Biasi, ha focalizzato la discussione sull’importanza della vita,  che è stata donata all’individuo e all’importanza di stare vicino alle persone nei momenti difficili. Il  dott. Iaria Antonino, si è occupato delle cure palliative, sottolineando l’importanza della comunicazione e relazione medico-paziente. Il dott. Nucera Carmelo,  ha ribadito il valore della scelta individuale, libera da condizionamenti esterni e sul valore della dignità  e della qualità della vita. E’ chiaro che il momento storico è complesso: abbiamo tanta tecnologia, la paura delle conseguenze legali, un cambiamento  nel rapporto medico-paziente, un cittadino-paziente che pretende tanto. Lo sforzo  è di cercare la soluzione migliore per il paziente tenendo presente le responsabilità e i valori in gioco dei soggetti coinvolti nelle decisioni.