Categoria: CALABRIACOSENZANEWS

Rende (Cs): una persona denunciata

Nelle ultime 24 ore: 1. In Luzzi (CS), nella serata del 24 aprile 2017, i militari dell’Aliquota Operativa del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Rende unitamente a quelli della Stazione di Luzzi, rintracciavano e traevano in arresto un 45enne di Luzzi residente in Germania sul quale pendeva un Ordine di Custodia Cautelare per i reati di “Tentata estorsione e Lesioni Personali” commessi in Luzzi nel mese di dicembre 2015. Lo stesso, che da allora si era reso irreperibile in Germania, è stato trovato presso l’abitazione della madre ove stava alloggiando per il periodo delle festività pasquali. L’arrestato, concluse le formalità di rito, è stato tradotto presso l’abitazione dei genitori in regime di arresti domiciliari. 2. In Luzzi (CS), nella serata del 24 aprile 2017, i militari della Stazione Carabinieri di Luzzi, deferivano in stato di libertà un 61enne di Luzzi (CS), per il reato di “Evasione”. I militari operanti, nel corso di servizio di controllo del territorio, accertavano che l’uomo, sottoposto al regime degli arresti domiciliari, nel corso del controllo non si trovava presso la propria abitazione. 3. In Rende (CS), nella mattinata del 25 aprile 2017, i militari della Stazione Carabinieri di Rende, deferivano in stato di libertà un 55enne cosentino, per il reato di “Evasione”. I militari operanti, nel corso di servizio di controllo del territorio, accertavano che l’uomo, sottoposto al regime degli arresti domiciliari, nel corso del controllo non si trovava presso la propria abitazione. 4. In Rende (CS), i militari dell’Aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Rende, nella serata del 24 aprile 2017, deferivano in stato di libertà: ? un 25enne di nazionalità rumena residente a Cosenza, per il reato di “Impiego di minori nell’accattonaggio”. I militari operanti sorprendevano l’uomo, nei pressi del supermercato “Conad” di via De Amicis di Rende (CS), mentre impiegava la figlia 12enne per chiedere l’elemosina nel piazzale antistante l’esercizio commerciale; ? un 32enne crotonese per il reato di “Porto di armi o oggetti atti ad offendere”. I militari operanti fermavano l’uomo a bordo della propria autovettura e nel corso della perquisizione veicolare rinvenivano una “Mazza da baseball” della quale non sapeva giustificarne il possesso.